Conoscere la natura anche da casa: ecco “Diari di un naturalista”, il progetto di due film maker maremmani fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – La natura e le sue forme. Per conoscerla in tutta la sua bellezza anche in tempi di Coronavirus arriva Diari di un naturalista, una serie di “pillole” dedicate alla biodiversità italiana che nasce dalla passione per la natura di due film maker maremmani.

Federico Santini e Giacomo Radi, oltre ad essere un documentarista e un fotografo affermati nel panorama nazionale, sono entrambi guide ambientali escursionistiche che da anni lavorano nel settore della divulgazione scientifica e del turismo naturalistico.

“L’idea nasce proprio dalla nostra esperienza come guide ambientali – spiegano Federico e Giacomo -. Volevamo realizzare dei brevi filmati che raccontassero la natura come facciamo durante le nostre escursioni, il tutto utilizzando un linguaggio moderno e una certa cura per la fotografia. La sfida è quella di passare dei contenuti scientifici in un tempo relativamente breve, tipico della fruizione on line e allo stesso tempo invogliare le persone ad uscire e godersi le ricchezze naturali che abbiamo in Italia con un occhio attento su ciò che solitamente passa inosservato”.

Ogni episodio è condotto da Giacomo che, muovendosi sul campo, ci guida alla scoperta di un tassello che compone il grande puzzle della biodiversità italiana. Che sia la storia di una particolare specie o di un habitat, lo spettatore viene accompagnato alla scoperta delle loro particolarità e del ruolo che hanno nei rispettivi ecosistemi.

“I primi tre episodi sono già on line sul canale YouTube Diari di un naturalista, dove si parla di un piccolo anfibio endemico della nostra penisola – proseguono -; suggeriamo come riconoscere e fotografare gli uccelli ma parliamo anche della flora spiegando come le piante si sono adattate al clima mediterraneo e come si sono evolute le orchidee spontanee”.

“Ci accompagnano in questo viaggio Karen Bertorelli, autrice dei testi insieme a Radi e Nico Pistolesi, che compone le musiche a quattro mani sempre con Giacomo. La regia è di Federico Santini, che si occupa anche delle riprese e il montaggio. Tutto realizzato nelle nostre zone ma guardando ad un pubblico che va ben oltre.

Questo il link del canale YouTube dove potete vedere Diari di un naturalista https://www.youtube.com/channel/UCkyPt5ObF2AyBNB1pJ1Ujhw.

BIOGRAFIE

Giacomo Radi, dottore in Scienze naturali, è un fotografo professionista che si occupa di formazione, divulgazione e fotografia commerciale e naturalistica. Collabora con riviste del settore (Focus junior, Natura, Touring Club), enti internazionali e nazionali, Musei tematici ed altre realtà. Ha ricevuto vari riconoscimenti fotografici tra cui la menzione d’onore al Gdt 2012 (European Wildlife Photographer of the year).

Federico Santini è un regista e direttore della fotografia, specializzato in documentari e fiction in luoghi di natura estrema. Dopo essersi laureato in Scienze della Comunicazione, ha collaborato con le principali televisioni italiane. Autore di diversi documentari per la trasmissione Geo&Geo, collabora come direttore della fotografia con La Grande Storia e Alle falde del Kilimanjaro. Ha realizzato documentari su temi sociali e ambientali nelle zone più remote del mondo. I suoi ultimi lavori sono stati selezionati nei più prestigiosi festival internazionali ottenendo vari riconoscimenti.

Più informazioni su

Commenti