“Donazione del sangue: Savoia presente”: i cavalieri paracadutisti tendono il braccio alla cittadinanza fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Rispondendo all’appello dell’associazione Avis comunale di Grosseto, il personale del reggimento “Savoia Cavalleria” (3°) ha iniziato in questi giorni una serie di donazioni di sangue in favore dell’ospedale Misericordia di Grosseto.

Dal momento che il sangue è necessario per assicurare gli interventi chirurgici urgenti nelle sale operatorie dell’ospedale, che non possono fermarsi neanche in tempi di epidemie, e che l’attività ha avuto un rallentamento per l’emergenza Covid-19, l’Avis si è rivolta al reggimento “Savoia Cavalleria” per sopperire alle immediate esigenze di sangue ed emoderivati.

I cavalieri paracadutisti hanno subito risposto con entusiasmo, porgendo il braccio ai concittadini maremmani e rendendosi disponibili alla donazione di sangue intero dai cui estrarre il plasma, elemento indispensabile per la cura di gravi patologie e/o malattie rare.

“Donare il sangue è un atto di maturità, di grande sensibilità e altruismo – ha commentato il maggiore Paolo Mattielli -. Savoia Cavalleria rappresenta una risorsa per la comunità maremmana e, sempre solidali con le altre istituzioni locali, vuol rendere un ulteriore servizio fondamentale per la vita del prossimo”.

Più informazioni su

Commenti