Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco agli studenti: «Non vi arrendete, abbiamo bisogno della vostra curiosità e intelligenza»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA -Il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani e l’assessora alla Pubblica Istruzione Susanna Lorenzini hanno inviato al dirigente scolastico una lettera di auguri, in occasione dell’approssimarsi della Pasqua, da far pervenire a ragazzi, insegnanti e personale che lavora nelle scuole della cittadina costiera.

«Quest’anno – scrivono Farnetani e Lorenzini – viviamo una situazione “strana”, chiusi nelle nostre case, davanti a quei computer, che ci permettano di relazionare e di continuare a vivere quei rapporti con i compagni e con i docenti, a cui troppo spesso, nella vita quotidiana, non viene dato valore».

«Chi l’avrebbe mai detto – prosegue Lorenzini – quelle aule, che spesso ci sembravano una prigione, ora le vediamo come luoghi dell’accoglienza, della libertà, della comunità in cui crescere con allegria, e quei docenti che prima erano noiosi ed un po’ antipatici, ora ci mancano».

«Proprio a voi ragazzi e alle vostre famiglie – affermano Farnetani e Lorenzini – il sindaco e gli amministratori, a nome di tutti i cittadini, vogliono fare i più cari auguri, raccomandandovi di non lasciare che questo periodo di isolamento vi tolga la gioia e la serenità della festività della Pasqua».

«Cercate di trasformare questo momento – proseguono sindaco e assessora – in un’occasione di crescita, perché il futuro del nostro paese ha bisogno di voi, della vostra intelligenza, delle vostre curiosità e giovani competenze».

«Un augurio particolare – aggiungono nella lettera inviata agli studenti da Farnetani e Lorenzini – al dirigente e ai vostri docenti, ai quali esprimiamo la nostra riconoscenza per la sensibilità, la disponibilità e la professionalità che mettono in campo nello starvi vicino in un momento così difficile. Un ringraziamento va anche a tutto il personale Ata per il costante contributo al regolare funzionamento della vita scolastica e ai vostri genitori che vi supportano in questa nuova e strana esperienza».

«Non vi arrendete – concludono Farnetani e Lorenzini – affrontate con impegno e determinazione questo momento e trasformate questa Pasqua in una festa di speranza, quella di tornare di nuovo, tutti insieme, a gioire delle piccole e grandi cose che la comunità scolastica vi offre».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.