Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oltre 34 milioni di euro per le opere pubbliche sino al 2022: dalla Chelliana all’ex Garibaldi

GROSSETO – Il Consiglio comunale ha approvato l’atto che sancisce la previsione degli interventi da realizzare nelle annualità 2002, 2021 e 2022 per investimenti che, complessivamente, ammontano a 34 milioni e 600mila euro.

In particolare tra le opere previste per l’anno in corso sono stati inseriti tre nuovi percorsi ciclabili che toccheranno diverse zone del territorio comunale. Un percorso di circa 4,5 chilometri collegherà Rispescia-Alberese al Ponte sul fiume Ombrone, un secondo percorso di circa 7,5 chilometri andrà dal ponte sul fiume Ombrone fino a Principina mare e un terzo percorso di 5 chilometri collegherà la zona di Fiumara, dal canale San Leopoldo, fino al centro abitato di Marina di Grosseto. In totale l’investimento per le tre ciclabili ammonta a un milione e 170mila euro.

Sempre per il 2020 sono previste altre opere, quali la ristrutturazione del primo e del secondo piano di palazzo Mensini, che ospita la biblioteca Chelliana al momento aperta con il piano terra e il piano mezzanino. In questo caso l’investimento è pari a un milione e 42mila euro.

Altra opera inserita nel Piano per questa annualità è il restauro e la ristrutturazione dell’immobile ex Garibaldi per la realizzazione di locali con destinazione socio-culturale per un costo pari a un milione e 200mila euro e la riqualificazione di piazza Galeazzi (per 277mila euro).

Circa 3,2 milioni di euro sono inoltre previsti per interventi di ampliamento di tre cimiteri del territorio comunale: Sterpeto, Alberse e Batignano.

“Si tratta di interventi, quali la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili, che contribuiscono a innalzare il livello di appetibilità del territorio per il turismo con risvolti positivi anche per l’economia ad esso legata, ma anche il livello di qualità ambientale e di vivibilità per i residenti – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore ai Lavori pubblici Riccardo Megale -; sempre per l’annualità in corso sarà completata l’opera di ristrutturazione complessiva dell’ex palazzo Mensini in modo da garantire alla Chelliana, così come all’amministrazione e alla città, tutti gli spazi utili per eventi, iniziative e attività di formazione e crescita cultuale dei cittadini di tutte le età. Sarà inoltre terminata l’opera di recupero e valorizzazione dell’ex Garibaldi, una vicenda annosa che si trascina da anni e che arriverà a compimento, garantendo locali e spazi da utilizzare per attività in ambito socio-culturale. Infine per il 2021 è prevista un’opera di grande rilievo ovvero la bonifica della discarica
delle Strillaie per un costo complessivo pari a 20 milioni di euro, rispetto alla quale però sono necessari e vincolanti i passaggi con la Regione Toscana, essendo questo un sito di interesse regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.