Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Economia, il sindaco: «Se lo Stato c’è batta un colpo. Intanto noi facciamo la nostra parte»

ISOLA DEL GIGLIO – “In attesa del Governo e delle misure per fronteggiare la crisi, la giunta comunale di Isola del Giglio ha deciso di adottare atti concreti per far fronte a quelli che consideriamo gli effetti iniziali di ciò che l’emergenza Coronavirus porterà con sé di negativo per l’economia locale”.

A scriverlo, in una nota, il sindaco Sergio Ortelli, che ha riunito in video conferenza la giunta comunale, il vicesindaco Cosimo Pini e l’assessore Walter Rossi.

“ Al momento – afferma Ortelli- e fino a quando non si avrà certezza delle decisioni che il Governo vorrà assumere nei riguardi degli enti locali, diventa impossibile studiare nuovi e mirati interventi. Va ricordato che, purtroppo, anche i comuni avranno meno introiti da destinare ai cittadini a causa della situazione che si determinerà dalla crisi economico-sanitaria. Fino ad oggi, sull’orizzonte dei provvedimenti, a parte i sussidi alle persone indigenti, non si intravedono atti concreti soprattutto per un comune che non potrà godere delle anticipazioni del Fondo di Solidarietà essendo il Giglio un comune con Fondo negativo. Quindi ci aspettiamo provvedimenti che vadano nella direzione giusta”.

“La giunta – afferma Ortelli- ha deciso di prorogare le rate della tari all’ultimo trimestre dell’anno, dunque i ruoli verranno emessi nel quarto trimestre, di prorogare al 30 giugno le scadenze delle altre imposte e canoni, come la pubblicità e la Cosap. Sempre fino al 30 giugno saranno prorogati i pagamenti degli ormeggi comunali. Abbiamo poi deciso di sospendere il sistema dei parcheggi a pagamento, quelli del trasporto scolastico con data a decorrere dal 5 marzo, giorno in cui le lezioni sono state interrotte, e fino a data da destinarsi, così come i versamenti della mensa scolastica. La giunta ha iniziato a valutare altri interventi, a partire dal mese di aprile ed anche a valutare le varie soluzioni per affrontare la crisi”.

“In questo momento – conclude il sindaco – mi viene da affermare: ‘se lo Stato c’è batta un colpo’”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.