Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercato settimanale, Caccialupi: «Solo banchi di generi alimentari in un luogo sicuro»

Più informazioni su

MANCIANO – L’amministrazione comunale di Manciano, nella persona del consigliere delegato al Commercio Andrea Caccialupi, chiarisce alcuni aspetti, in concertazione con la Polizia municipale, legati all’apertura del mercato settimanale di Manciano solo per i banchi di generi alimentari.

“Il decreto ministeriale dell’11 marzo – spiega il consigliere – stabiliva che i mercati rionali erano aperti solamente per il settore alimentare. Condizione necessaria era che gli stessi fossero ubicati in zone dove non vi fossero attività al commercio fisso. Dato che il mercato settimanale di Manciano si svolge in una via tra le più popolose del paese, dove sono presenti anche attività commerciali con prodotti di prima necessità, come per esempio il panificio, l’amministrazione comunale, con ordinanza sindacale n. 22 aveva sospeso il mercato e quindi anche i banchi di prodotti alimentari, sino a data da destinarsi”.

“Con il decreto legge del 25 marzo 2020 – sottolinea Caccialupi – (il decreto legge è il più alto in grado rispetto alle altre norme), è stato stabilito che può essere dato luogo ai mercati solo per generi alimentari. Lo stesso decreto legge, stabiliva che entro 10 giorni dall’entrata in vigore del decreto, sarebbero decadute tutte le ordinanze regionali e comunali, emesse sino allora in virtù della gerarchia delle fonti del diritto. Quindi anche l’ordinanza n. 22 del sindaco, che sospendeva il mercato, sarebbe decaduta”.

“Pertanto – va avanti – abbiamo dovuto attenerci a quanto previsto dalla legge che di fatto non ha mai sospeso le attività del settore alimentare né tantomeno gli ambulanti a posteggio fisso dello stesso settore, purché vengano adottati i dispositivi di legge Dpi. Abbiamo deciso, quindi, come stabilito nel decreto, di dare nuovamente luogo al mercato solo per i banchi di generi alimentari, che sono 3 posti più 2 produttori agricoli. È stato spostato il mercato in una zona più appartata, in modo tale da non creare problemi di assembramenti di persone, con l’ordine che non sono previsti assegnazioni a eventuali ‘spuntisti’ (ovvero concessioni giornaliere di posteggio)”.

“Il mercato settimanale – conclude -, quest’oggi sabato 4 aprile, si è svolto sotto le tribune del campo sportivo, sotto stretto controllo della Polizia municipale, e le persone che si sono recate erano circa 15”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.