Su internet le pillole di archeologia del museo archeologico della Maremma

Più informazioni su

GROSSETO – Il Museo di piazza Baccarini propone nuove pillole di archeologia per offrire alcuni minuti di intrattenimento culturale e spunti per approfondire alcuni spaccati della storia più antica del territorio.
Si tratta di brevi video realizzati dagli archeologi del museo con il coordinamento del direttore Chiara Valdambrini, finalizzati ad avvicinare appassionati e non solo ai reperti e agli aneddoti legati al prezioso patrimonio conservato nella struttura.
Tra le pillole disponibili:

“Oggi cuciniamo il biancomangiare”
una piatto tramandato dai ricettari medievali in diverse varianti, che se pur modificato nei secoli, è arrivato nella nostra cucina. A dispetto del nome del piatto, alcune ricette risultano arricchite di aromi che danno colore: zafferano, odori mediterranei, cannella.
Il direttore Chiara Valdambrini ne presenta una variante
https://www.youtube.com/watch?v=vmP99PsB8kM

“Oggi cuciniamo le uova implite”
Le uova sono un cibo semplice, versatile, poco costoso e che si presta a
mille preparazioni. Lo sapevano bene anche i gli egizi, i greci, gli
etruschi e i romani e il loro uso continuò a diffondersi anche nel
Medioevo. Nel Liber de Coquina, il più antico ricettario di cucina del medioevo
cristiano e nel ricettario dell’Anonimo veneziano, compare il piatto qui proposto: le uova implite, ovvero ripiene.
E per cucinarlo è stato chiesto l’aiuto ad alcuni ospiti d’eccezione: chef Moreno
Cardone de L’Uva e il Malto Ristorante, la moglie Samantha Raspollini in
qualità di cameramen e il giovanissimo aiuto chef Ferdy!
https://www.youtube.com/watch?v=l7ut4xhbUwI

“Una divinità egizia al Maam”
Questa pillola di archeologia introduce alla conoscenza di Bes, divinità minore del pantheon egizio, protettore del parto e in genere dell’infanzia.
https://www.youtube.com/watch?v=11ybwHsQ0oM

Info: maam@comune.grosseto.it
https://maam.comune.grosseto.it/
https://www.facebook.com/MuseoArcheologicoEDArteDellaMaremma/?ref=settings.

Più informazioni su

Commenti