Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus: stop alla tassa di soggiorno e posticipati tutti i pagamenti dei tributi comunali

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Nelle stesse ore di ieri, mercoledì 1 aprile, quando il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte firmava il Dpcm dove prorogava le misure restrittive per combattere il coronavirus fino al lunedì di Pasqua, la Giunta municipale di Castiglione della Pescaia ha approvato una delibera che contiene al suo interno sospensioni e slittamenti di pagamenti, un atto che sarà ratificato dal Consiglio comunale lunedì 6 aprile alle 10, durante la seduta che si terrà in videoconferenza e potrà essere seguita in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Castiglione della Pescaia.

«La battaglia per sconfiggere il Covid-19 e la tenuta economica del Paese, vanno avanti di pari passo e come amministratori di questo territorio – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e l’assessore alle Finanze e Bilancio Walter Massetti – abbiamo deciso di prendere delle decisioni nelle materie che ci competono. Sospendiamo e facciamo slittare una serie di pagamenti che i cittadini dovevano effettuare a questo ente. Dobbiamo tenere conto delle difficoltà che stanno affrontando tutti: popolazione, strutture produttive e commerciali».

«Abbiamo sospeso per il 2020 – dice Farnetani – l’applicazione della tassa di soggiorno che sarebbe entrata in vigore da ieri fino al 30 di settembre. In tutta Italia stiamo assistendo a un azzeramento delle attività turistiche e ci è sembrato razionale adottare questo provvedimento».

«Agiamo anche sullo slittamento del pagamento delle imposte – prosegue Massetti – per dare sostegno ai cittadini e fissando al 31 Luglio, quello del canone di occupazione sia permanente che temporanea della delle aree pubbliche, la Tari sarà rideterminata entro il 30 giugno»

«Nella legge di Bilancio 2020 – continua il sindaco Farnetani – sono state inserite norme per la determinazione della nuova Imu, fissando al 30 giugno l’approvazione del regolamento e la determinazione delle tariffe. La prima rata andrà pagata entro il 16 giugno 2020, il saldo è fissato per il 16 dicembre 2020, date che non possono essere modificate perché definite da norme nazionali. L’importo della prima tranche è fissato nel 50% dell’importo, sommato, Imu e Tasi del 2019».

«La delibera di Giunta – aggiunge il primo cittadino di Castiglione della Pescaia – contiene anche la sospensione del pagamento ed eventuale scomputo del periodo di non utilizzo, da usufruire nell’anno scolastico 2020/2021 dei servizi di scuolabus, mensa e l’uso di impianti sportivi. Sospeso il pagamento fino al 30 giugno nei parcheggi a pagamento nelle aree di sosta dove sono installati i parcometri e comunque prevista riscossione con presenza di addetto».

«Il Governo – sottolineano Farnetani e Massetti – dopo i provvedimenti emergenziali, indispensabili al superamento dell’emergenza sanitaria, deve definire i due decreti legge per il superamento dell’emergenza economica e il rilancio dell’Italia. Come Amministrazione comunale siamo molto legati a questi provvedimenti e da loro che potremmo assumere ulteriori decisioni a sostegno dei cittadini e alle imprese del nostro territorio».

La Giunta sta già lavorando alla preparazione degli atti per la seconda fase dell’emergenza, quella cioè che riguarderà essenzialmente il rilancio dell’economia del territorio.

«Attenendoci al Dpcm del 1 aprile – ricorda l’assessore Massetti, che ha anche la delega alle politiche del Personale – l’Amministrazione comunale ha confermato le misure precedentemente adottate per contenere la diffusione del coronavirus, mantenendole inalterate anche nella modalità di accesso agli uffici del Comune, che continua a rimanere chiuso al pubblico, ad esclusione di impellenti necessità, che saranno definite telefonicamente con gli uffici di riferimento. L’attività dell’ente va avanti con il sistema smart working, che offre la possibilità di lavorare da casa ai dipendenti».

I cittadini che necessitano di certificati anagrafici e altra documentazione dovranno contattare gli uffici di riferimento tramite i numeri presenti sulla home page del sito istituzionale: http://www.comune,castiglionedellapescaia.gr.it e sempre da quanto stabilito dal decreto prosegue la chiusura delle giornate di sabato e domenica delle attività mercatali e quindi fino al 18 di aprile, salvo diverse comunicazioni, non si terrà il mercato del sabato a Castiglione della Pescaia».

«Rinnovo – sottolinea il sindaco Farnetani – l’invito alla collaborazione di tutti quanti, che fino a questo momento è stata davvero encomiabile, rimaniamo a casa e limitiamo ogni tipo di spostamento, se non strettamente necessario».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.