Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, la Giunta posticipa il pagamento dei tributi comunali: «In aiuto a famiglie e imprese»

GAVORRANO – La Giunta comunale di Gavorrano, riunitasi stamani in videoconferenza, ha approvato la delibera che prevede la proroga del pagamento di alcuni tributi locali

“Vista la situazione legata all’emergenza sanitaria (covid-19) attualmente in corso, e le ricadute sul tessuto economico-sociale, si è ritenuto necessario e urgente adottare delle misure economiche straordinarie ed emergenziali a sostegno delle imprese e delle famiglie. Si è provveduto a posticipare le scadenze delle rate Tari: prima rata in scadenza al 30 giugno, la seconda al 30 settembre e la terza e la quarta rispettivamente al 30 ottobre e al 30 novembre”. A scriverlo, in una nota, il sindaco Andrea Biondi.

“Abbiamo ritenuto opportuno sospendere, altresì, per i mesi di marzo, aprile e maggio il pagamento delle rateizzazioni concesse ai contribuenti per i tributi locali arretrati – prosegue -. Le scadenze saranno prorogate automaticamente di tre mesi rispetto a quelle originarie. Infine si è previsto la possibilità di disporre la concessione gratuita a titolo Cosap per i mesi per i quali non è stato possibile usufruire dell’occupazione a causa dell’emergenza sanitaria”.

“Tali decisioni – continua il sindaco -, prese dalla Giunta in emergenza, saranno portare a convalida nel primo Consiglio Comunale utile”.

“L’intento dell’Amministrazione comunale è di cercare di dare una prima piccola risposta alle necessità delle imprese e delle famiglie; stiamo riflettendo e pensando ad altre forme di sostegno economico, soprattutto se la situazione critica dovesse prolungarsi ” interviene l’assessore al Bilancio e Tributi Stefania Ulivieri.

“In qualità di responsabile dell’Assessorato al Turismo, al momento della convalida di tale misura in Consiglio Comunale, proporrò anche la sospensione dell’Imposta di soggiorno per i primi mesi di applicazione, come proposto all’interno della Consulta del Turismo” conclude Biondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.