“In quarantena con Fido”: ecco come far divertire i vostri cani anche stando in casa

Più informazioni su

GAVORRANO – Come continuare a fare attività con il proprio cane in questi difficili tempi di isolamento? Farlo è possibile, utilizzando i social e le piattaforme web oggi a disposizione. E’ quello che sta facendo anche l’associazione cinofila Newfoundly AiCS di Bagno di Gavorrano, rispondendo così all’appello rivolto alle oltre 12 mila associazioni sportive presenti in Italia dalla Direzione Nazionale AiCS e dal presidente Bruno Molea.

Tramite la propria pagina Facebook, l’associazione sta proponendo da qualche giorno una mini rubrica chiamata “In quarantena con Fido“. Quest’ultima, offerta in forma del tutto gratuita, è dedicata a tutte quelle famiglie “quarantenate” con un cane e che sono purtroppo obbligati a limitare le sue attività motorie o didattiche. Ogni due o tre giorni saranno pubblicati dei giochi, dei consigli, delle attività da fare con il cane in casa, affinché ci si possa divertire comunque, nonostante il difficile periodo.

Il gioco infatti, oltre a costituire un’attività di fondamentale importanza per il cane, è anche un modo di gestire le esigenze comportamentali degli animali, sia adulti che cuccioli, a partire dal loro bisogno di esercizio fisico e di stimolazione mentale fino ad arrivare a contribuire, attraverso la gestione delle interazioni giocose, al controllo di alcuni aspetti problematici dal punto di vista comportamentale. I giochi di attivazione mentale, ad esempio, insegnano al cane che può arrivare alla risoluzione di determinati problemi in modo autonomo e indipendente dal proprietario, accrescendone l’autostima, senza però perdere l’interesse e il desiderio di relazionarsi con questo dato che i giochi vengono sempre proposti e sorvegliati dal conduttore.

Le attività da svolgere sono in continuo aggiornamento e sono consultabili tramite la pagina facebook dell’associazione cinofila Newfoundly AiCS cliccando il seguente link: https://www.facebook.com/groups/193512040834990/

L’associazione ricorda inoltre che:

– i negozi per animali sono aperti, in quanto inseriti nella lista dei servizi essenziali e di prima necessità così come restano aperti gli Studi dei medici veterinari.

– il singolo proprietario può uscire all’aperto con il proprio cane nelle vicinanze della propria abitazione e per il tempo strettamente necessario alla necessità dell’animale (15-20 minuti sono più che sufficienti).

– sono rigorosamente vietate passeggiate o incontri di gruppo.

– oggi più che mai, è obbligatorio e necessario utilizzare il guinzaglio in luoghi pubblici.

– gli animali di affezione come cani e gatti non possono trasmettere il coronavirus.

 

Più informazioni su

Commenti