Raccolta differenziata: sospesa per chi è positivo al Coronavirus o in quarantena

GROSSETO – La raccolta differenziata non è sospesa per le disposizioni sul Coronavirus. Lo si legge anche nella app junker, che è quella utilizzata da alcuni comuni per aiutare i cittadini a differenziare.

«Chiariamo alcuni dubbi rispetto alle notizie che circolano in queste ore – si legge sulla app – la raccolta differenziata non è sospesa e devi continuare a farla come sempre».

Ma ci sono due importanti eccezioni: chi è positivo al tampone o in quarantena obbligatoria non deve più differenziare, ma gettare tutto nella raccolta indifferenziata (rifiuto secondo), possibilmente utilizzando due o tre sacchetti uno dentro all’altro.

Per tutti gli altri: i fazzoletti di carta in questo periodo eccezionalmente non vanno nell’organico, ma nell’indifferenziato (rifiuto secco), insieme ovviamente a mascherine e guanti.

Commenti