Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palestra della scuola inagibile: i muri interni hanno problemi statici. Servono 300 mila euro per i lavori

Più informazioni su

MANCIANO – «Riguardo lo stato di inagibilità della palestra dell’Istituto scolastico ITI di Manciano, il provvedimento di chiusura è motivato dallo svolgimento ed esito delle verifiche sismiche effettuate su tutti gli edifici scolastici superiori di competenza provinciale, peraltro obbligatorie per legge e diventate di attualità con il caso giudiziario della scuola di Ribolla e di altri comuni e province toscane ed italiane» ad affermarlo in una nota sono Provincia e Comune di Manciano.

«Come più volte comunicato anche attraverso la stampa nazionale, queste essenziali verifiche sono state compiutamente portate a termine come nuovo e principale impegno dall’Amministrazione Vivarelli Colonna – prosegue la nota -, evidenziando purtroppo la necessità di interventi, per milioni di euro, su tutto il patrimonio dell’edilizia scolastica ereditato, evidentemente non adeguatamente presidiato e messo a norma nelle legislature precedenti. Situazione questa peraltro molto diffusa non solo in Toscana e che ha riguardato altresì anche gli uffici pubblici, ponti e viadotti».

«Nel caso della scuola ITI, la risposta statica del manufatto è risultata condizionata dai setti murari interposti tra le finestre nella zona palestra: questa porzione di edificio non è risultata statisticamente idonea e pertanto ne è stato escluso il suo utilizzo. La Provincia ha – ad esito dell’indagine – affidato tempestivamente all’ingegner Federico Bernardini, già redattore delle indagini, il progetto esecutivo per l’adeguamento ai carichi statici dell’istituto scolastico ITI; al suo interno il progetto ha previsto la ristrutturazione della palestra e dei relativi servizi igienici per un costo complessivo di circa 300mila euro. Ad oggi è possibile la sola approvazione in linea tecnica, in quanto il progetto non può essere finanziato per intero con le somme attualmente a disposizione in bilancio. Il reperimento dei finanziamenti promessi con la legge di bilancio dall’attuale governo per questo tipo di interventi consentirà la programmazione dell’opera in occasione dell’approvazione del nuovo bilancio 2020».

«Il sindaco di Manciano sin dall’inizio del proprio mandato ha attenzionato il problema effettuando sopralluoghi sia con la parte politica che con la parte tecnica della Provincia. Il Comune ha sollecitato la Provincia anche per la sanificazione dei laboratori, realizzata prima dell’inizio dell’anno scolastico in corso e che ha permesso lo svolgimento delle attività didattiche in sicurezza. Il Comune di Manciano, per far fronte alla carenza di fondi della Provincia, di concerto con le associazioni ha messo a disposizione il palazzetto dello sport di Manciano per permettere ai ragazzi di non interrompere le lezioni e alleviare i disagi dovuti a questa annosa situazione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.