Quattro persone in quarantena a Grosseto, il sindaco: «Nessun allarme, è la procedura»

Su proposta del dipartimento di prevenzione dell’Asl Toscana Sudest, il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, in ottemperanza alle disposizioni normative nazionali e ragionali emesse per il contenimento della diffusione del Coronavirus, ha emesso un’ordinanza nei confronti di quattro cittadini residenti sul territorio comunale che risultano aver avuto contatto stretto con un caso probabile (cioè positivo alla prima analisi e in attesa di conferma da parte dell’Istituto superiore di Sanità) la misura della quarantena con sorveglianza attiva.

«Non vi sono al momento motivi di allarme né di preoccupazione, poiché la misura rientra nelle ordinarie procedure disposte dal Governo e recepite dalla Regione, già adottate in analoghi casi in altri territori toscani».

Commenti