Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Culicchi: «Niente eventi al Cassero. Conseguenza dell’incapacità del sindaco»

Più informazioni su

GROSSETO – Il segretario del Pd Grosseto Leonardo Culicchi interviene sul mancato affidamento della gestione degli eventi culturali al Cassero a causa del passo indietro dell’imprenditore Guido del Gizzo che nel 2019 aveva vinto il bando.

“Sono passati otto mesi dalla sua aggiudicazione – commenta Culicchi – e la rinuncia di Del Gizzo non fa altro che gettare forti dubbi su come è stato gestito il bando di assegnazione”.

“Il Cassero, quello che doveva essere la punta di diamante per rilanciare le mura medicee e il centro storico – aggiunge -, resta desolatamente vuoto. L’Istituzione Mura è stato ad oggi uno spot, nulla di più che una vuota macchina da propaganda elettorale, pochi finanziamenti e ancor meno strumenti per lanciare un progetto culturale centrale per la città e per questo bisognoso invece di un vero piano di gestione e marketing”.

“Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna è il primo responsabile di quanto è accaduto – sottolinea il segretario Pd – perché non ha mai voluto rilanciare le nostre mura ma ha le ha usate solo come scenografia dei suoi selfie distribuiti a pioggia sui social. Ulteriore dimostrazione del suo pensiero primitivo legato alla ricerca del consenso immediato e di quel ‘tutto quello che non c’era prima di me dimostra che prima non era stato fatto nulla'”.

“Una incapacità clamorosa – prosegue – che però non aiuta più di tanto la città perché ora la domanda che ci poniamo è come possiamo rimediare. Siamo ancora in tempo per dare al Cassero il ruolo che gli compete, visto che non si comprendono i motivi per cui abbiamo già perso circa otto mesi da quando era stata fatta l’aggiudicazione alla famiglia Del Gizzo?”.

“Nella speranza che venga fatto quanto prima un nuovo bando e soprattutto che a questo si ripresentino i Del Gizzo, che con passione e concretezza avevo ideato e realizzato alcuni dei loro progetti, prendiamo questa pagina incresciosa per Grosseto – conclude il segretario dem – e facciamone esempio per il futuro. Servirà a chi promette troppo facilmente e a chi, di buon cuore, troppo facilmente crede”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.