Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, Berardi: «Danni anche all’economia. Serve un piano per far ripartire il paese»

GROSSETO – “È ormai chiaro che l’emergenza coronavirus riguarda l’Italia dall’interno. È altrettanto chiaro che le iniziative prese fin qui da questo Governo per cercare di arginare i danni si sono rivelate inefficaci”. Lo dichiara, in una nota, il senatore maremmano di Forza Italia Roberto Berardi.

“Bloccare solo i voli diretti dalla Cina ma non quelli con scalo e non sottoporre a quarantena obbligatoria tutti i cittadini rientrati dalle zone a rischio, sono state decisioni che oggi paghiamo con la nascita dei primi focolai interni – continua -. È dall’inizio dell’emergenza che Forza Italia chiede maggiore attenzione e decisioni più nette per contrastare un fenomeno che non avrà solo ripercussioni sulla salute del nostro Paese, ma anche sulla sua economia”.

“Ora che la malattia è considerata autoctona – prosegue il senatore azzurro -, la macchina della paura si è, ahi noi, messa in moto e allo stesso tempo si è fermato il Paese: la gente non parte più, non va al cinema, allo stadio o a cena fuori. E questo è un danno economico che l’Italia non si può permettere”.

“Abbiamo già chiesto all’Europa un QE (quantitative easing) per limitare i danni. Ora con la collaborazione di tutti serve un piano sanitario e di informazione che ridia agli italiani la percezione di sicurezza e che faccia ripartire il Paese, altrimenti il coronavirus rischia di fare più danni di quanto immaginiamo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.