«Sui pini ci sono i nidi» Grosseto al Centro diffida il Comune dal tagliarli

GROSSETO – Una diffida a procedere con il taglio dei pini di via Mascagni. A farla Matteo della Negra, presidente dell’associazione Grosseto al Centro. che scrive: «Abbiamo ricevuto la segnalazione da numerosi cittadini dell’apposizione lungo via Mascagni di cartellonistica indicante il divieto di sosta per ‘riavvio di cantiere’ a partire dal lunedì 24 febbraio sulla base dell’Ordinanza della Polizia Municipale». I lavori riguardano il taglio di 52 pini domestici presenti nello spartitraffico della via ed il successivo rifacimento del manto stradale.

«I cittadini ci hanno comunicato la presenza di nidi e coppie di uccelli nidificanti sulle fronde degli altifusti in oggetto. Grazie ad un controllo dei nostri volontari abbiamo appurato che, partendo da est ed andando verso ovest, le alberature n. 1, 4, 5, 6, 10, 12, 13, 14, 15, 16, 18, 19, 20, 23, 24, 26, 32, 40, 44, 52 sono interessate dalla presenza di nidi e coppie di uccelli con cova in corso».

La legge sulla tutela dell’avifauna selvatica, «prevede il divieto: di ucciderli o di catturarli deliberatamente con qualsiasi metodo; di distruggere o di danneggiare i nidi e le uova e di asportare i nidi; di raccogliere le uova nell’ambiente naturale e di detenerle anche vuote; di disturbarli in particolare durante il periodo di riproduzione e di dipendenza quando ciò abbia conseguenze significative in considerazione degli obiettivi della presente direttiva; di detenere le specie di cui sono vietate la caccia e la cattura» prosegue Della Negra.

«Dal calendario delle nidificazioni in Toscana del Centro ornitologico toscano, si evince che i mesi in cui si concentra la riproduzione degli uccelli vanno da (marzo) aprile a giugno (luglio), ma che il clima particolarmente mite del corrente mese ha di fatto anticipato l’attività riproduttiva dell’avifauna».

Della Negra diffida l’assessore Riccardo Megale ed il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna a non dare corso ai lavori ed a sospendere l’allestimento del cantiere ad oggi mai avviato e tutto ciò quantomeno fino alla conclusione del periodo di nidificazione, in osservanza e rispetto della normativa regionale, nazionale ed europea sopra richiamata.

Commenti