Coronavirus, Regione: «Nessun caso in Toscana». 130 casi accertati in Italia

Più informazioni su

GROSSETO – Al momento non risultano casi positivi al coronavirus in Toscana. A confermarlo, per il momento (ore 15:38) è direttamente la Regione che con una nota ha comunicato la procedura sulle eventuali comunicazioni.

«Per quanto riguarda eventuali casi positivi – spiega la nota -, che al momento in Toscana non risultano, una integrazione alla circolare emanata stamani dal Ministero della salute sollecita le Regioni a comunicare alla Protezione civile, a fine mattinata e a metà pomeriggio, il numero di casi positivi che si sono verificati entro i propri confini. Sarà il capo della Protezione civile Angelo Borrelli a dare comunicazione unificata, nei due punti stampa istituzionali delle ore 13 e 18, di tutti i casi positivi che si sono verificati a livello nazionale e territoriale».

Intanto la Regione conferma che in Toscana sono tre i centri dove vengono effettuati gli esami per la positività del coronavirus e sono i tre laboratori di microbiologia e virologia delle aziende ospedaliero universitarie di Careggi, Pisa e Siena.

La situazione in Italia – Su base nazionale sono 130 i casi di contagio accertato in quattro regioni tra cui Lombardia (89 casi, il numero più elevato) Veneto, Piemonte, Lazio. Altre 40 persone sono sotto osservazione in Liguria, ma per il momento non c’è nessun caso accertato. Per il momento rimangono due le vittime in Italia da coronavirus, un uomo di 78 anni e una donna di 75 anni. Nelle tre regioni più grandi del Nord (Lombardia, Piemonte e Veneto) è stato deciso di chiudere le scuole di ogni ordine e grado così come le università.

Più informazioni su

Commenti