Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cisl: «No alla fusione tra Tenuta di Alberese e Parco della Maremma»

GROSSETO – Anche la Fai Cisl di Grosseto interviene sulla possibile gestione unitaria tra il Parco della Maremma e la Tenuta di Alberese. “Dopo alcune notizie uscite sulla stampa locale – spiega la segretaria provinciale Antonella Biondi – è necessario puntualizzare alcuni passaggi e fare chiarezza anche per contrastare chi sta strumentalizzando l’argomento”.

“Crediamo – continua Biondi – che la nascita di un soggetto unico sarebbe la conseguenza di un atteggiamento demagogico e semplicistico e non di una attenta valutazione economica, patrimoniale e organizzativa. E considerato l’avvicinarsi del periodo elettorale, se il progetto di legge 355 non venisse votato in Consiglio regionale prima della fine di marzo si arenerebbe chissà fino a quando: non certo nell’interesse del futuro della Tenuta di Alberese, del suo indotto e, soprattutto, del mantenimento dei posti di lavoro”.

E’ nel 2012 che l’ente azienda regionale Agricola di Alberese viene trasformata in ente Terre regionali toscane: la tenuta di Alberese è una delle più grandi aziende agricole di proprietà diretta dell’ente, condotte con il metodo biologico e, con i suoi oltre 4200 ettari, è il cuore del Parco Naturale della Maremma.

“E’ fondamentale che la discussione riguardante il progetto di legge 355 – continua Biondi – non rappresenti, però, l’occasione per seminare improbabili illusioni o aspettative sull’ente, proprio perché da alcuni anni lo stesso ha raggiunto un equilibrio economico finanziario in grado di tutelare gli attuali lavoratori. Improbabili riassetti di natura contrattuale, a questo punto, rischierebbero di compromettere l’equilibrio colpendo in particolar modo il personale assunto con contratto stagionale agricolo”.

L’approvazione del Progetto di legge 355 pone le basi con risorse per nuove assunzioni, visto lo sviluppo delle attività, ed è secondo la Fai Cisl Grosseto un passo importante per il significativo potenziamento del personale che assicurerebbe un maggior coordinamento tra Ente Terre e Parco regionale della Maremma.

“La Tenuta di Alberese – conclude Biondi – deve però rimanere azienda agricola e il Parco deve continuare a essere Parco. Per questo ci auspichiamo una veloce approvazione del Progetto di legge 355 così com’è da parte del Consiglio regionale senza ulteriori ritardi che provocherebbero ripercussioni di carattere sociale e occupazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.