Antenne, opposizione: «Le installazioni sul Monte Calvo sono regolari?»

GAVORRANO – «Il dibattito pubblico ha lasciato emergere una serie di preoccupanti perplessità, delle quali l’amministrazione comunale deve essere chiamata a renderne conto alla cittadinanza» lo affermano i consiglieri comunali del gruppo Di Curzio Andrea Maule e Giacomo Signori che così commentano l’incontro pubblico con la ditta Empire Srl in merito all’antenna della Finoria.

«Di fronte ad un numericamente modesto pubblico, per onor di cronaca lo vogliamo ammettere, i rappresentanti della ditta Empire hanno esposto chiaramente la loro posizione in merito all’annosa vicenda del traliccio della Finoria – affermano Maule e Signori -. Questi hanno riferito al pubblico presente, sindaco Andrea Biondi incluso, che il traliccio nacque anche per volontà degli allora amministratori in quanto su di esso dovevano teoricamente essere spostati tutti gli apparecchi Radio TV presenti sul Monte Calvo».

«Questa esigenza, o volontà, degli allora amministratori era dovuta al fatto, così riferisce Empire, che le infrastrutture presenti sul Calvo sono prevalentemente prive di regolare conformità urbanistica, cioè realizzate senza le prescritte autorizzazioni e pertanto abusive».

«Sempre secondo Empire fu l’amministrazione Iacomelli, e la sua maggioranza PD, a concedere con oggettiva consapevolezza l’area della Finoria alla Empire, con una sorta di comune intento secondo il quale gli apparecchi collocati sul Calvo sarebbero stati lì trasferiti andando così a sanare gli abusi del Calvo stesso».

«La Empire afferma poi che prima della realizzazione del traliccio vi fu un incontro di presentazione de progetto preliminare; incontro che si svolse nella sede del Partito Democratico di Gavorrano. Evento questo che ha lasciato ovviamente vivo sgomento nei presenti. In pratica la maggioranza a guida PD aveva sì organizzato un incontro ma in modo a dir poco grottesco. Non in luogo pubblico, con promozione del caso, ma nella sede del Partito Democratico; come se quella fosse l’opportuna sede ove prendere decisioni così importanti. Da segnalare, inoltre, l’evidente e tangibile irritazione del sindaco Biondi, il quale dopo aver fatto una serie di domande ai vertici Empire ha abbandonato il dibattito».

«Per quanto sopra, e nel chiaro intento di far emergere assoluta verità su una vicenda così imbarazzante per i nostri amministratori, abbiamo oggi presentato una interpellanza al primo cittadino affinché chiarisca lo stato di regolarità urbanistica, o nel qual caso irregolarità, delle strutture poste sul Monte Calvo – prosegue . Nell’interpellanza facciamo inoltre esplicito riferimento al precario stato di manutenzione della linea elettrica che alimenta gli impianti Radio TV; linea elettrica che si presenta lesionata in molti punti, lasciando i fili di rame a stretto contatto con il terreno e con le sterpaglie ivi presenti. Inconfutabile situazione di pericolo al quale chi di competenza deve porre rimedio.

Commenti