#BallottaggioFollonica, Di Giacinto: «Sui parcheggi il centrosinistra ha fallito. Servono nuove soluzioni»

FOLLONICA – “Non è tollerabile che ad ogni evento di richiamo i turisti, ma anche i cittadini o chi lavora a Follonica, abbiano problemi di parcheggio e debbano fare i conti con multe salate. Le soluzioni per risolvere questa criticità mai risolta ci sono e vanno semplicemente attuate”. Così il candidato sindaco Massimo Di Giacinto interviene dopo le multe che hanno coinvolto circa cento auto nell’area dell’ex Ilva.

“Disciplina e rispetto delle regole sono fondamentali – afferma Di Giacinto – al pari di dare attuazione a quelle soluzioni che sono immediate”.

“Una prima soluzione è quella dell’area mercatale del Parco Centrale. Di fatto – prosegue il candidato – bisogna solo cambiarle destinazione d’uso. Il giorno del mercato sarà destinata a quello, nel resto delle settimana potrà essere adibita alla sosta delle auto. Le opposizioni si battono da tempo perché ciò avvenga, ma l’allora maggioranza di centrosinistra non ha voluto mai recepire i suggerimenti”.

“C’è poi tutta l’area ex Ilva. Non siamo degli asfaltatori seriali come qualcuno vorrebbe dipingerci – continua Di Giacinto – ma siamo per soluzioni pratiche e, soprattutto, fattibili. Il trasferimento della scuola che si trova nell’Ex Ilva permetterà di liberare l’area attualmente occupata dalla vecchia palestra, così come nuovi posti potranno essere creati, nella zona che sarà bonificata occupata dal rudere del vecchio depuratore”.

“Penso a parcheggi multipiano nell’area di via Golino – afferma il candidato- e, creando maggiori posti auto nella zona centrale, potremmo allineare i prezzi intorno alla Chiesa di San Leopoldo con il resto della città, alleggerendo il traffico di chi cerca un posto approfittando di prezzi vantaggiosi”.

“Ma c’è anche il periodo estivo da affrontare. Per questo penso a parcheggi scambiatori in accordo con il gestore del trasporto pubblico urbano che metta a disposizione dei bus navetta, magari elettrici. Un servizio attivo almeno nei mesi di luglio e agosto – va avanti il candidato – quando l’affluenza di turisti è maggiore. Tre sono quelli che ho in mente, uno a Pratoranieri, uno a Rondelli e uno al Bivio Bicocchi”.

“Sui parcheggi non si può perdere tempo. Insediandoci con la stagione balneare alle porte – conclude Massimo Di Giacinto – dovremo dare risposte ai cittadini ed ai turisti, perché non si ricordino di Follonica solo per il foglio con la multa attaccato al parabrezza o per le ore trascorse a cercare un posto anziché a passeggiare sul litorale o a godersi la nostra spiaggia e il nostro mare”.

Commenti