Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalle strade rurali ai cimiteri alla banda larga: interrogazione di Gambassi

ROCCASTRADA – «Un sollecito a dare le risposte ai cittadini su alcuni problemi che stanno passando in secondo piano nella vita comunale» così Mario Gambassi della lista civica Cambiare in Comune definisce la lunga interrogazione che porterà in consiglio comunale martedì 18 febbraio. Ecco di seguito il testo dell’interrogazione.

• STRADE RURALI – Viste le condizioni disastrate delle strade rurali delle Pescine e della Falsacqua, che da anni necessitano di interventi risolutivi; – viste le condizioni della strada rurale che da Piloni porta in Montalto, di recente oggetto di una manutenzione incompleta; – viste le condizioni della strada del Vallone con la frana del ponte; si chiede cosa intenda fare l’amministrazione comunale per migliorare la viabilità rurale sopracitata, mettendo definitivamente in sicurezza le suddette strade.

• CIMITERI – Visto il pessimo stato di manutenzione di tutti i nostri cimiteri comunali ed, in alcuni casi, la mancanza di spazio per le tumulazioni (vedasi cimitero di Montemassi), si chiede cosa intenda fare l’amministrazione comunale e se ci siano progetti in merito. – Viste le polemiche inerenti al quadro spostato dalla cappella del cimitero di Torniella e la richiesta dei cittadini della frazione, chiediamo dove si trovi attualmente il dipinto, se sia stato (o sarà) restaurato, se sia stata fatta una valutazione economica del manufatto, se codesta amministrazione ritenga opportuno restituire il quadro alla frazione di Torniella e, in tal caso, dove intenda collocarlo.

• BANDA ULTRA LARGA – Vista la convenzione approvata dal comune di Roccastrada, dato che i lavori sono stati fatti, si chiede all’amministrazione comunale lo stato dell’arte dell’attività.

• MURO CONTENIMENTO LARGO VITTORIO VENETO – Visto il ripristino del muro di contenimento in Largo Vittorio Veneto a Sassofortino, chiediamo a codesta amministrazione se sia stata attivata la procedura per incamerare i proventi dell’occupazione del suolo pubblico (come del resto aveva dichiarato il sindaco).

• BANDI ASSEGNAZIONE CENTRI CIVICI – Visto che non sono stati proclamati i bandi per la gestione dei centri civici e che si continua ad affidarli “in prorogatio” da anni, con una palese discriminazione per le associazioni e i cittadini interessati a partecipare legalmente alle richieste di assegnazione; – considerata l’ulteriore promessa del sindaco di indire i bandi nel mese di dicembre 2019 ( evidentemente non concretizzata), chiediamo i motivi dell’ulteriore ritardo, se esista una reale volontà da parte di codesta amministrazione di riportare tale gestione nella legalità e trasparenza propria di un ente pubblico e di emanare, senza altri indugi, la pubblicazione dei bandi.

• CENTRO CIVICO SASSOFORTINO – Viste le segnalazioni fatte da mesi per il cattivo stato di manutenzione del centro civico di Sassofortino; – considerato che, a distanza di mesi da tali segnalazioni, il comune ha provveduto soltanto a sostituire uno spezzone di tubo per la raccolta delle acque piovane, tralasciando di intervenire su altre tubazioni rotte che lasciano defluire le acque piovane nelle pareti dello stabile fino ad infiltrare nelle fondamenta, essendo il marciapiede vistosamente staccato dalle pareti medesime; – visto che niente è stato fatto per ripristinare le manichette antincendio, sostituire un vetro sfondato, rinforzare il cemento armato sconnesso, ripristinare lo scivolo per i diversamente abili (sprofondato e non più utilizzabile), ripulire gli accessi pedonali dalla vegetazione e rendere decenti e fruibili i bagni di servizio per gli ambulatori medici situati all’interno dello stabile; chiediamo quali siano i motivi che impediscono la necessaria e non più rinviabile manutenzione dell’edificio e se codesta amministrazione abbia intenzione di sanare le anomalie che, oltre a danneggiare un bene pubblico, creano forti disagi alla popolazione.

• REGOLAMENTO E STATUTO COMUNALE – Vista l’approvazione in Consiglio Comunale dell’esamina per la modifica del Regolamento e dello Statuto comunale, si chiede a codesta amministrazione quando intenda istituire le relative commissioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.