In Movimento per Follonica: «Norcini vero traditore della sinistra e dei poveri»

FOLLONICA – «A chi Follonica l’ha deturpata rispondiamo che quello che ci interessa è creare lavoro e sviluppo, siamo dalla parte dei lavoratori e non per la conservazione dello status quo» così in Movimento per Follonica replica a Enrico Norcini in merito alle alleanze.

«Come dice Enrico Norcini,  tutto va bene a Follonica.  Ma se tutto va bene,  va bene a quelle categorie privilegiate che Norcini sembra difendere e a cui pare appartenere, mentre i poveri non sanno dove sbattere la testa».

«Se per Norcini questa è la coerenza, con un sistema di privilegi, allora Francesco De Luca, e noi con lui, ci sentiamo onorati di essere incoerenti. Norcini stesso ha spesso criticato le precedenti giunte a guida PD sottolineando la loro vicinanza alle varie caste che sono servite a perpetuare interessi e poteri a Follonica ed ora si erge a paladino del Benini con arroganza e dispregio di percorsi personali anche sofferti» prosegue la nota.

«In ultimo ricordiamo che in quegli anni in cui lui fu sindaco non esitò ad operare in favore della cementificazione della città con regolamenti urbanistici discutibili, cercando di spostare la Coop in zona Petraia distruggendo così l’area Ilva ed a fare prosperare le varie cooperative rosse a discapito del piccolo commercio e delle piccole aziende, non facendo nulla per aprire a tutti i cittadini, al contrario mantenendo lo stato del potere economico del momento. Chi sono allora i veri traditori della sinistra?».

Commenti