WikiPedro torna in Maremma: questa volta ci racconta le Cascate del Mulino e l’acqua di Saturnia

Più informazioni su

SATURNIA – WikiPedro torna in Maremma. Il fenomeno del web che descrive Firenze e la sua storia con i video esce dai suoi soliti confini e arriva alle Terme di Saturnia (Manciano).

Pietro Resta ha 28 anni ed è un fiorentino doc. Con i suoi video sui social ha conquistato grandi e piccini. Brillante e simpatico, Pietro racconta la storia e le curiosità delle bellezze di Firenze, e non solo. Dopo Torre Mozza, WikiPedro torna in Maremma, e lo fa recandosi alle “mitologiche, leggendarie Terme di Saturnia”, esordisce nel video pubblicato qualche ora fa.

“L’era un po’ che volevo venì a riscaldammi… Le Cascate del Mulino sono pubbliche, aperte H24, 365 giorni l’anno – spiega Pietro nel video -. Meglio di così un si pole. Siamo nel cuore della Maremma, e qui da secoli, da millenni, scorre ininterrottamente quest’acqua miracolosa, quest’acqua carda, bollente a 38 gradi, fissa, sempre”.

Ma WikiPedro, come il nome suggerisce, non si ferma qui, e si lascia andare a qualche curiosità sul luogo: “Le terme di Saturnia sono famose fin dai tempi degli etruschi, ma soprattutto fin dai tempi dei romani, che vivevano le Terme di Saturnia come luogo di perdizione. Venivano qua co le donne, co le amanti, le zie, le nonne. Ma soprattutto si ritrovavano qua a fare i loro affari loschi. Ma la cosa più incredibile è che qua ci veniva l’esercito romano dopo le guerre. Venivano a rifocillassi, a curarsi le ferite, perché questa è un’acqua miracolosa, che fa bene alla pelle, al cuore, allo spirito”.

“Ma la ciliegina sulla torta è il motivo per cui si chiamano Terme di Saturnia – spiega WikiPedro -. Si racconta qua nella zona, nelle Case del popolo del circondario, che un giorno il dio Saturno, preso da un attacco d’ira co gli omini che non facevano altro che litigassi e fa le guerre, scagliò una saetta, ma di chelle che c’aveva lui, che le teneva in cantina pe le occasioni importanti, contro la terra. Questa saetta spaccò la terra, creando un cratere dal quale iniziò a uscire quest’acqua miracolosa. Da quel momento nacquero solo uomini buoni, e quindi sulla terra tornò la pace”.

E consiglia: “Questa è una leggendina che tu ti devi giocare quando vieni qui con la fidanzata, tra le cascate: lei la fa il bagno, e tu ti giochi la leggendina di Saturnia”.

La foto è di Giacomo Biancalani.

Più informazioni su

Commenti