Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consorzio Taxi entra in Confartigianato, Ciani: «Servizio fondamentale anche nelle piccole città»

GROSSETO – “Come Confartigianato abbiamo sempre sostenuto che quello del radiotaxi è un servizio fondamentale per ogni territorio, anche se a Grosseto forse manca quella cultura già radicata nei grandi centri urbani” commenta Mauro Ciani, segretario di Confartigianato Imprese Grosseto a margine della conferenza stampa di presentazione del Consorzio Taxi Grosseto, Co.Ta.G., che si è tenuta in piazza Dante alla presenza dell’assessore Riccardo Ginanneschi.

“I radiotaxi si mettono a disposizione 24 ore su 24 con mezzi moderni, adatti ad ogni necessità ed esigenza – continua Ciani -. Non solo, utilizzando questa opportunità il cliente può arrivare laddove i mezzi pubblici, tanto meno quelli privati, non possono fermarsi. Pensiamo per esempio agli anziani, a chi ha difficoltà a deambulare, alle future mamme o semplicemente a chi è in ritardo. L’utilizzo di questo servizio consente di arrivare proprio difronte a dove dobbiamo andare senza perdere tempo alla ricerca di un parcheggio, un vantaggio enorme per chi ha difficoltà a muoversi”.

“Non va poi dimenticato che il loro servizio è insostituibile per una città che vuol essere moderna e vivace, sono dunque necessari ai turisti che arrivano e che possono prontamente essere accompagnati a destinazione, magari godendo anche di qualche cenno di Storia che il conducente offre al viaggiatore lungo il tragitto – prosegue -. La professionalità e la cortesia dei tassisti di Grosseto, inoltre, garantisce un servizio di sicurezza: ogni cliente infatti viene aiutato a salire e/o a scendere e il mezzo si allontanerà solo quando non vi saranno problemi per l’incolumità del passeggiero”.

“Non meno importante – aggiunge il segretario – è che utilizzare questo servizio aiuta a ridurre l’inquinamento atmosferico: meno auto private in circolazione equivale a meno smog anche perché i mezzi in dotazione vengono sistematicamente controllati e supervisionati”.

“E’ sempre un punto di orgoglio quando un’azienda virtuosa decide di associarsi con noi – va avanti Ciani –. Ecco perché oggi dare notizia che il Consorzio Co.Ta.G. ha deciso di far parte della nostra grande famiglia ci riempie di soddisfazione. Conosciamo la serietà e la professionalità di questo Consorzio e siamo dunque fieri di poter essere al loro fianco e poterli sostenere nelle loro richieste, richieste che avevamo già sottoposto all’Amministrazione comunale nei mesi scorsi a tutela di tutto il settore”.

“In quell’occasione abbiamo preso atto della disponibilità dell’amministrazione che aveva compreso la fondatezza delle nostre osservazioni abolendo l’obbligo del rinnovo annuale della licenza con l’apposito visto da parte del dirigente competente da apporsi entro il 15 dicembre – prosegue -. Ricordiamo che con la delibera, richiesta da Confartigianato per tutelare il ruolo e l’impegno di queste imprese, la licenza ha validità illimitata ed è sottoposta periodicamente e comunque entro il 31 dicembre di ogni quinquennio a verifica da parte dell’Amministrazione che ha rilasciato il titolo. Un passo in avanti verso le nostre richieste”.

“Ora – conclude il segretario – attendiamo fiduciosi risposte in merito agli altri punti da noi sollecitati: l’abolizione dello stallo all’ospedale per inserire un posto aggiuntivo; la possibilità di avere un veicolo sostitutivo in caso di malfunzionamento, per più di 7 giorni, di quello principale; l’aumento del corrispettivo della corsa minima; una copia del piano dei voli dell’aeroporto e sgravi per i taxi rosa e giovani. Il Consorzio Taxi Grosseto Co.Ta.G. rappresenta una importante realtà per il nostro territorio. Costituitosi nel 2012 per volontà di 7 soci oggi mette a disposizione della provincia un servizio qualificato 24 ore su 24, festivi compresi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.