Quantcast
Grosseto

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre, Vivarelli Colonna: «Negata per colpa del centrosinistra»

liliana segre

GROSSETO – “Una brutta pagina della politica cittadina, quella successa oggi: la posizione rigida della Lista Mascagni e la latitanza del Pd in Conferenza capigruppo comunale forse non permetterà di concedere la cittadinanza onoraria a Liliana Segre nel prossimo Consiglio comunale, così come auspicato. Ne sono profondamente amareggiato”. A parlare Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto.

“Questo è il risultato della cieca e ideologica contrapposizione che le minoranze di sinistra hanno voluto praticare con l’unico scopo della solita propaganda, della pretestuosa quanto inutile polemica – prosegue il primo cittadino -. La nostra proposta di unire al giusto riconoscimento per chi ha vissuto sulla propria pelle la tragedia di Auschwitz il dramma di Egea Haffner, vittima della pulizia etnica di Tito, sarebbe così incredibilmente rigettata: il regolamento comunale, infatti, prevede la maggioranza qualificata nel caso di concessioni della civica benemerenza o della cittadinanza onoraria. Per tanto, il mancato accordo con la minoranza di sinistra non consentirebbe la realizzazione di un bellissimo dono che la Città di Grosseto poteva conferire”.

“Due donne, due testimonianze della violenza cieca e disumana, cui avremmo voluto tributare la nostra più alta onorificenza, dimostrare loro di appartenere alla nostra comunità è un messaggio che non potremo forse lanciare – va avanti -. Probabilmente questo non sarà possibile per colpa della minoranza di sinistra: si tratta di un atto non solo discriminatorio, ma anche profondamente irrispettoso delle tragedie umane. Di tutte le tragedie umane”.

“Non ci fermeremo qui – conclude Vivarelli Colonna -: troveremo altre occasioni per affermare la nostra volontà di onorarle. Ci adopereremo, già il prossimo 10 febbraio per la Giornata del Ricordo, nel dimostrare a Egea Haffner la nostra riconoscenza, così come abbiamo fatto con Liliana Segre lo scorso 26 gennaio, nella Giornata della Memoria”.

 

leggi anche
liliana segre
Politica
Anche Grosseto concederà la cittadinanza onoraria a Liliana Segre
Consiglio Comunale (sala)
Grosseto
Caso Segre, il centrosinistra: «Il sindaco non sia bugiardo e voti la cittadinanza alla senatrice»
Leonardo Culicchi
Grosseto
Caso Segre, Pd: «Darci la colpa è l’ultima provocazione di un sindaco che cerca solo la vetrina»
Andrea Ulmi
Grosseto
Caso Segre, Lega: «Noi contro tutte le oppressioni, di destra e di sinistra»
Carlo De Martis
Grosseto
De Martis: «Il sindaco revochi via Almirante e voti la cittadinanza a Liliana Segre»
Sardine 2019
Grosseto
Le Sardine si appellano ai consiglieri: «Approvate la cittadinanza onoraria a Liliana Segre»
commenta