Urbanistica, Scapin: «Potassa e Bivio Ravi hanno problemi diversi servono assemblee separate»

GAVORRANO – Bivio Ravi e Potassa hanno problemi differenti. Lo dice il consigliere comunale di opposizione Patrizia Scapin, capogruppo di Gavorrano Bene Comune. Scapin contesta la scelta di accorpare «le assemblee di alcune frazioni che a nostro parere non hanno nulla in comune, ci riferiamo in particolare all’assemblea pubblica che accorpa Bivio Ravi e Potassa».

Scapin si riferisce alla “Pianificazione urbanistica per lo sviluppo sostenibile”. «Bivio Ravi e Potassa sono due frazioni con problematiche diverse unite solo dal fatto di essersi sviluppate entrambe lungo la vecchia via Aurelia».

«Potassa è una frazione sottoposta ad allagamenti piuttosto frequenti, l’ultimo avvenuto sabato 25 gennaio e il penultimo il 23 novembre, con un’emergenza urbanistica importante caratterizzata dall’area abbandonata e molto pericolosa dell’ex Consorzio agrario sulla quale nel tempo si sono sviluppati tentativi urbanistici per la sistemazione rimasti purtroppo sempre inattuati».

«Potassa vive anche la presenza di una lottizzazione che pur tra mille problemi a partire dai fallimenti delle ditte costruttrici si sta completando grazie a soggetti privati che hanno acquistato gli immobili. Infine il nucleo urbano è circondato da proprietà agricole private incolte e perlopiù abbandonate» continua Scapin.

«Bivio Ravi e anche Potassa vivono grazie all’auto organizzazione dei cittadini che portano avanti in modo encomiabile l’aggregazione e il mantenimento di alcune strutture e sono senz’altro un fiore all’occhiello del nostro territorio. Sul piano urbanistico Bivio Ravi subisce però la presenza di una lottizzazione nella zona di via Rossini dove il fallimento della ditta costruttrice ha lasciato un degrado ambientale importante».

«Quindi, in base a queste considerazioni e per la diversità che nel nuovo piano strutturale contraddistingue ogni frazione riteniamo opportuno che le due realtà di Potassa e Bivio Ravi debbano singolarmente confrontarsi con l’Amministrazione Comunale. In tal modo potrà essere favorita una maggiore partecipazione dei cittadini e avviata una discussione approfondita delle diverse problematiche che si presentano nelle due frazioni. Per questo invitiamo l’Amministrazione comunale a convocare un apposito incontro per i cittadini di Potassa presso la struttura della ex scuola elementare».

Commenti