Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In arrivo 20mila euro dalla Regione per la videosorveglianza nelle frazioni

ROCCASTRADA – Anche il Comune di Roccastrada è uno dei beneficiari dei contributi concessi dalla Regione Toscana relativamente alla misura che va a finanziare interventi a favore delle politiche locali per la sicurezza della comunità toscana, per progetti in materia di sicurezza integrata e di videosorveglianza.

Il Comune ha recentemente approvato e presentato alla Regione un progetto per il potenziamento della videosorveglianza sul territorio comunale per un importo complessivo di 28mila 600 euro; l’entità del contributo regionale è pari a 20mila euro, i restanti 8mila 600 euro saranno finanziati con risorse del bilancio comunale.

L’intervento principale prevede la installazione di 4 postazioni di videosorveglianza nella frazione di Ribolla lungo le principali direttrici stradali (Loc. Campetti, Via Toscana, Via Montemassi e Via Collacchia); questo intervento va a completare una rete che è già operante per Roccastrada capoluogo, Sassofortino e Sticciano Scalo.

Sono inoltre già in corso i lavori e presto saranno attive 3 videocamere finalizzate al controllo dei corretti conferimenti dei rifiuti presso stazioni di conferimento in zone al di fuori dei centri abitati che purtroppo troppo spesso vengono utilizzate in maniera indiscriminata dai cittadini. Nello specifico le postazioni che verranno video sorvegliate sono in loc. Acquamara nella campagna di Montemassi, in loc. Imposto/Pescine e Montorsi nella campagna del capoluogo.

“Stiamo portando avanti un progetto complessivo di videosorveglianza in rete che è avviato con Roccastrada capoluogo e proseguito in tempi più recenti con la attivazione delle videocamere nelle frazioni di Sassofortino e Sticciano Scalo – queste le parole del sindaco Francesco Limatola -; questo ulteriore intervento che si rende possibile grazie all’importante cofinanziamento da parte della Regione, ci consentirà di poter video controllare anche la frazione di Ribolla, lungo tutte le principali direttrici di accesso ed uscita dal paese. Abbiamo già messo in campo ulteriori progettualità per le quali arriveranno a breve altre risorse per completare la rete nelle restanti frazioni. Nonostante il fatto che la sicurezza sul territorio non si rafforzi esclusivamente con l’installazione di sistemi di videosorveglianza, una rete di telecamere, situate in posti strategici, può dare un contributo a una politica di azioni e di progetti complessivi finalizzati a migliorare la sicurezza nei paesi in cui viviamo”.

“Con l’installazione di videocamere in prossimità di tre aree di conferimento rifiuti limitrofe ai centri abitati – queste le parole dell’assessore all’Ambiente Emiliano Rabazzi – speriamo di scongiurare episodi di abbandono incontrollato che vengono messe quotidianamente in campo in maniera incivile da cittadini irrispettosi delle regole, nonostante la sensibilizzazione quotidiana che viene trasmessa da parte dell’amministrazione comunale sul corretto conferimento dei rifiuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.