Quantcast

Tante medaglie e sesto posto assoluto per Tana delle Tigri ai Regionali

ORBETELLO – Grande successo ai campionati regionali di Karate Csen dei giovani guerrieri di Tana delle Tigri, in una kermesse di oltre 630 atleti 42 società e 1200 iscrizioni nelle varie specialità, nella gara regionale al palazzetto di Pisa ottimamente organizzata dal comitato provinciale di Pisa, in presenza della responsabile italiana Csen settore Karate Delia Piralli ed il vice Alessandro Fasulo. La società della Costa d’Argento fa risultati strabilianti raggiungendo molte volte il podio, con quasi tutti i 19 atleti iscritti medagliati. Ottime prove per tutti, dai più piccoli di appena 3 anni e mezzo ai veterani di 12/14 anni.
Giordano Innocenti il più piccolo, dopo poche settimane dalla sua prima gara, si ripete conquistando tre podi nelle tre specialità, con un argento nel Kata, bronzo nel percorso e bronzo nella prova tecnica in una poule di oltre 10 bambini. Giacomo, il fratello di 5 anni, sfiora il podio nel percorso: quinto nella prova tecnica, mentre nel kata arriva il bronzo.

 
Francesca Tanzini, 8 anni e cintura bianca, arriva quinta nel kata, quinta nel percorso e bronzo nella prova tecnica, contro 20 atleti in categoria.
Denise Sclano, 9 anni e cintura bianca alla prima gara, centra il bronzo nella prova tecnica, sesta nel percorson e settima nel kata, contro più di quindici atleti tra maschi e femmine.
Iyed Lamine di 8 anni, cintura gialla/arancio, in una categoria affollatissima, oltre 35 atleti, sfiora il podio in tutte le specialità con due quinti posti, ed un terzo a pari merito con qualche contestazione, non medagliato a causa dei punteggi minimi e massimi sfavorevoli, ed un appaiamento dei secondi arrivati.
Alex Geres quasi 9 anni, si piazza sesto nel percorso, settimo nella prova tecnica e secondo nel Kata, per un argento meritato. Leon Geres, il gemello, è quarto nel percorso a pari merito, ma con una penalità, nono nella prova tecnica e infine terzo nel kata nelle stesse categorie del fratello con più di trentacinque concorrenti.

 
Mario Ferrini Bronzo nel percorso a tempo, ma buona anche la prova del kata con un settimo posto e prova tecnica nona posizione finale su 37 atleti.
Sabrina Soatto è dodicesima nel percorso a tempo, settima nella prova tecnica e bronzo nel Kata in una poule mista maschi femmine, e prima tra le ragazze.
Tommaso Russo arriva sesto nel kata, percorso non bene, con un errore pesante e quindi penalizzato, si rifà nella prova tecnica con un terzo posto e bronzo.
Matteo Russo nonostante le ottime prove in tutto viene penalizzato dai voti arbitrali e centra 3 quinti posti nelle tre specialità, con molto amaro in bocca, ed un po’ di rabbia.
Nonostante la febbre alta, Daniel Bereza conquista il quinto posto a pari merito nel percorso, si rifà nella prova tecnica con un terzo posto e kata secondo posto discusso dalla sua società e contestato dal pubblico presente.

 
Fra gli Esordienti Riccardo Benedetti è l’unica cintura bianca contro le gialle/arancio, ma arriva quinto nel kata subito dietro due compagni di squadra per 1/10 di punto: bravissimo come suo solito.
Alessandro Costanzo cintura gialla, si piazza quinto nel kata con alcuni voti contrastanti, a fuori al primo incontro anche nel kumite contro le verdi/blu, nonostante un buon incontro.
Francesco Feroci poco fortunato nel kata verdi/blu, quarto a pari merito, ma senza scrematura per una poule di 9 atleti perde il podio per la differenza di massimi e minimi. Nel kumite perde alle semifinali per somma di ammonizioni, terzo posto con un po’ di rammarico.
Denis Ursu per gli Esordienti cintura gialla, quarto nel kata si rifà nel kumite contro le verdi blu andando a vincere tre incontri, mettendo a segno molti punti ed ippon spettacolari, finale combattuta, gestita al meglio ed oro pesante considerando che è da un anno che ha iniziato. Campioncino Regionale Csen di Kumite.

 
Domiziana Noferi esordienti gialla/arancio, sfortunata, per un piccolo inconveniente nel kata, arriva sotto il podio, si rifà anche lei nel kumite verdi/blu, vincendo il primo incontro contro una fortissima atleta, e la finale per abbandono della sfidante, era preparatissima e lo ha dimostrato, finalmente un po’ di gloria meritata. Campionessa Regionale Csen nel Kumite
Shantall Brancacho come al solito non tradisce le attese anche lei gialla arancio, bronzo nel kata e oro nel kumite contro le cinture più alte, con molti ippon spettacolari messi a segno negli incontri di qualificazione ed anche in finale. Campionessa Regionale Csen nel Kumite.
Cadetto da quest’anno, il quattordicenne Filippo Della Monaca viene penalizzato nel kata per aver aperto la poule, vittima di punteggi iniziali un po’ timidi, fino ad arrivare al secondo posto nonostante la marcata superiorità ed un paio di errori del primo arrivato. Nel kumite si conferma per il quarto anno consecutivo, percorso iniziato quando non aveva né l’età (10 anni) né la cintura (arancio) per misurarsi contro atleti più grandi e più esperti, ed ancora oggi si conferma Campione Regionale indiscusso con la finale chiusa in anticipo per 9-0 con tre ippon superlativi contro un quotato avversario dell’ottima società follonichese.
Trionfo anche nel Kata Team con i piccoli Daniel Bereza, Tommaso e Matteo Russo, argento dietro i compagni Denis Ursu, Domiziana Noferi, Shantall Brancacho Oro. Terze e quarte due ottime squadre dell’Accademia dello Sport di Livorno con cui hanno dato entusiasmato il pubblico presente con una specialità apprezzata per lo spettacolo. Vittoria anche per la squadra degli Under 14 con Filippo Della Monaca a dirigere la sinfonia, coadiuvato dall’ottimo Francesco Feroci con cui ormai è affiatato e dalla new entry Alessandro Costanzo.

 
Ottimo bilancio finale che ha ripagato gli allenamenti intensi dei giorni scorsi e la preparazione a lungo termine intrapresa per crescere a 360° e non solo a livello agonistico.
Eccezionale gestione dei coach Mourad Lamine, Giovanni Russo e Tamara Calchetti che hanno scorrazzato tra un tatami e l’altro senza perdere d’occhio l’andamento delle varie specialità, coadiuvate dal Maestro Nevio Sabatini.
Buonissime le prestazioni di tutti gli atleti in gara con molti piazzamenti, molti podi sfiorati ed anche diverse medaglie: 6 ori, 5 argenti e 10 bronzi, mentre la società è sesta classificata su 42, nonché prima nel grossetano.

Commenti