Marcia show a Grosseto: bei risultati dei maremmani e personal best per l’azzurra mondiale Giorgi

Più informazioni su

GROSSETO – Una bella giornata di sport e grandi risultati a Grosseto per la prima prova del Campionato italiano di società di marcia. Al parco di via Giotto, notevole partecipazione con 240 atleti nelle gare assolute e oltre cento esordienti in quelle giovanili. Sui 35 chilometri applausi per l’azzurra Eleonora Giorgi che realizza il suo primato con il tempo di 2h43’43”. È la migliore prestazione mondiale, con un progresso di oltre un minuto e mezzo sul crono ottenuto un anno fa a Gioiosa Marea in 2h45’21” dalla trentenne lombarda, medaglia di bronzo nella 50 km ai Mondiali di Doha. L’anno olimpico di Tokyo inizia quindi con un brillante risultato su una distanza intermedia, per il momento non inserita nel programma delle manifestazioni internazionali: ai Giochi è prevista la 20 km che si disputerà a Sapporo il 7 agosto. Per l’atleta allenata da Gianni Perricelli, i tempi di passaggio ufficiosi sono di 46’49” al 10° km, 1h34’15” al ventesimo (parziale di 47’26”) e 2h21’09” al trentesimo (46’54” nella terza frazione di gara), con gli ultimi dieci chilometri coperti aumentando il ritmo in 45’34” e un’accelerazione negli ultimi mille metri in 4’21”.

 
L’Atletica Grosseto Banca Tema del presidente Adriano Buccelli, società organizzatrice della manifestazione, piazza Alessia Frezza all’undicesimo posto nel campionato italiano juniores, mentre gli allievi Thomas Borzi e Tommaso Iori chiudono rispettivamente decimo e undicesimo. Nella rassegna tricolore master, quattro titoli vinti dalla Track & Field Master Grosseto con Francesco Scafuro (SM40), Gian Mauro Pirino (SM45), Biagio Giannone (SM75) e Silvia Bicocchi (SF45). Presenti alla manifestazione Alfio Giomi, presidente Fidal, insieme ad Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e all’assessore comunale allo sport Fabrizio Rossi, con Lorenzo Cavallari in rappresentanza di Banca Tema.

 
“Sicuramente è importante aver ritoccato il mio tempo sui 35 chilometri. È un punto di partenza, ma c’è ancora da lavorare – le parole di Eleonora Giorgi – perché so che le avversarie in campo mondiale sono molto agguerrite. L’obiettivo era di fare una bella progressione finale negli ultimi 10 km e ci sono riuscita, dopo avere un po’ rallentato nella fase centrale. Anche le sensazioni sono migliorate nell’ultima parte, quando ho incrementato l’andatura rispetto all’avvio, forse perché era la prima gara e dovevo rompere il ghiaccio. Sono tornata da un periodo di allenamento di tre settimane a San Diego, in California, dove ho svolto lavori più veloci dell’anno scorso, grazie al clima più tiepido. In questa stagione saranno due gli appuntamenti principali a cominciare dalla 50 km dei Mondiali a squadre di Minsk, all’inizio di maggio. Poi con ogni probabilità alle Olimpiadi dovrò tornare alla 20 km e durante l’anno farò altre gare su questa distanza”.

 
In una mattinata fresca e con cielo inizialmente coperto, ma senza pioggia, buon test anche per l’altra cinquantista azzurra Nicole Colombi (Carabinieri, 2h54:12) e per la 22enne Lidia Barcella (Bracco Atletica, 2h58:44), entrambe bergamasche. Tra gli uomini il torinese Federico Tontodonati (Aeronautica, 2h34:55) apre la stagione con una netta vittoria nei confronti del compagno di club Teodorico Caporaso (Aeronautica, 2h38:59) e di Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia, 2h39:24), quarta la promessa Giacomo Brandi (Cus Pro Patria Milano, 2h41:16) mentre Matteo Giupponi (Carabinieri) viene fermato da una squalifica.
Nella 20 chilometri femminile in 1h32:05 conquista il successo Valentina Trapletti (Esercito), protagonista in azzurro negli ultimi anni con il nono posto agli Europei di Berlino e il diciassettesimo ai Mondiali di Doha. A livello giovanile, si laureano campioni italiani juniores della 20 km Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon) e Sara Buglisi (Sportclub Merano). Il toscano, quarto nella scorsa estate agli Europei di categoria, si migliora con 1h28:45 davanti a Davide Finocchietti (Atl. Libertas Runners Livorno, 1h30:18) e Gabriele Gamba (Atl. Riccardi Milano), terzo in 1h31:44.

 

Tra le donne l’altoatesina con 1h38:17 diventa la seconda under 20 italiana di sempre, preceduta nelle liste alltime soltanto da Antonella Palmisano (1h36:21 nel 2010). Sul podio anche Camilla Gatti (Atl. Fabriano, 1h40:35) e Simona Bertini (Francesco Francia Bologna, 1h41:53). Al maschile, sui 20 km assoluti, primo posto del ventenne Alfonso Alberga (Amatori Atl. Acquaviva, 1h30:44). Tra gli under 18, impegnati nella 10 chilometri svolta sotto il sole, vincono due debuttanti nella categoria: Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni, 44:26) e Giada Traina (Atl. Livorno, 50:51). Assegnati inoltre i titoli italiani master dei 20 chilometri, con la migliore prestazione nazionale SF40 per Rosetta La Delfa (Unione Giovane Biella) in 1h45:24.

TUTTI I RISULTATI DEGLI ATLETI MAREMMANI
Atl. Grosseto Banca Tema. Juniores donne (20 km): 11. Alessia Frezza 2h08’58”; allievi (10 km): 10. Thomas Borzi 52’02”; 11. Tommaso Iori 52’03”; cadetti (5 km): squal. Matteo Pifferi; cadette (3 km): 7. Arianna Cipriani 16’58”; 9. Cecilia Fiorillo 18’21”; ragazzi (2 km): 2. Filippo Gorelli 10’39”; 6. Tommaso Tonelli 12’12”; ragazze (2 km): 2. Viola Costa 11’27; master (20 km) SM60: 6. Luigi Spaggiari 2h40’15”.
Atl. Follonica. Ragazzi (2 km): 7. Riccardo Mattesini 12’15”; 8. Matteo Ballarini 13’15”; ragazze (2 km): 6. Olga Gentili 13’17”; 8. Giulia Pasqualoni 13’33”.
Track & Field Master Grosseto. Master (20 km) SM40: 1. Francesco Scafuro 1h43’57”; SM45: 1. Gian Mauro Pirino 1h46’11”; SM60: 5. Maurizio Marandola 2h16’08”; SM75: 1. Biagio Giannone 2h24’47”; SF40: 2. Simona Palandri 2h08’03”; SF45: 1. Silvia Bicocchi 2h05’59”; 2. Sandra Franceschini 2h06’43”; SF55: 3. Anna Bencivenga 2h22’01”; rit. Rosaria Olivieri.

Più informazioni su

Commenti