Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ladri in trasferta: da Roma alla Toscana. Presi con grimaldelli e 8 mila euro di refurtiva

ORBETELLO – Questa notte, i carabinieri  della Compagnia di Orbetello, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei furti in abitazione e dei reati contro il patrimonio, hanno denunciato a piede libero un uomo e una donna, rispettivamente di 43 e 20 anni, di origini croate, ma residenti in provincia di Roma per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.

Nel corso dell’attività di perlustrazione lungo le principali arterie stradali e aree limitrofe del territorio della Costa d’Argento, i militari dell’Arma, durante un posto di controllo predisposto nel Comune di Capalbio al Km. 131+500 Sud, hanno notato un’autovettura sospetta con due persone a bordo che viaggiava a velocità sostenuta.

Tale comportamento non è sfuggito agli operanti che prontamente si sono messi all’inseguimento della macchina fermandola poco dopo per il controllo. Le due persone a bordo sono state identificate, risultando avere numerosi precedenti di Polizia e condanne per reati contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione.

A questo punto i carabinieri, hanno proceduto alla perquisizione personale e dell’auto, rinvenendo all’interno dell’autovettura orologi, tablet, elettrodomestici, indumenti, utensili e una somma di denaro contante per un valore complessivo stimato in circa 8.000 euro.

Inoltre, sempre all’interno dell’abitacolo, opportunamente occultata, è stata rinvenuta una chiava a brugola modificata e potenzialmente idonea allo scasso.

Tutto il materiale, non essendo stato giustificato, ha consentito ai militari di accompagnare i due soggetti in caserma per effettuare ulteriori e approfonditi accertamenti che nell’immediatezza hanno consentito di appurare che parte del materiale risultava provento di alcuni furti in abitazione avvenuti nel tardo pomeriggio di ieri in Provincia di Siena e in particolare nei comuni di San Gimignano e colle di Val d’Elsa. Gli oggetti, quindi, sono stati sequestrati al fine di risalire alla provenienza e ai legittimi proprietari. Tale risultato operativo si innesta in una più ampia attività di prevenzione e contrasto ai furti e ai reati contro il patrimonio condotta dai carabinieri di Orbetello nel Sud della provincia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.