#ViagginelMondo: l’Islanda e l’aurora boreale fotogallery

Un viaggio che vi farà scoprire le zone più belle dell’Islanda in inverno a caccia dell’Aurora Boreale, quando il fascino dell’isola è maggiore.

Più informazioni su

GROSSETO – #ViagginelMondo: debutta questa su IlGiunco.net un nuovo spazio dedicati ai viaggi e alla possibilità di scoprire nuovi itinerari e proposte di percorsi straordinari, luoghi tra i più affascinanti ed esperienze tra le più originali del nostro Pianeta.

Per inaugurare questo nuovo appuntamento sulle nostre pagine digitali partiamo alla scoperta dell’Islanda.

Partite dalla piccola capitale, Reykjavik, per poi scendere verso sud, attraverso strade ghiacciate e panorami mozzafiato.

Vedrete enormi cascate, spiagge di sabbia nera e i famosissimi geyser.
Proseguite verso Jokulsarlon , una laguna piena di iceberg che rientrerà senza dubbio tra le cose più belle che abbiate mai visto, per poi dirigervi a Skaftafell per ammirare da vicino gli imponenti ghiacciai!
Infine fate ritorno verso la capitale dove potrete fare un’uscita in barca in cerca delle balene prima di un po’ di relax alla Blue Lagoon.

Tutte le sere alzerete gli occhi verso il cielo in cerca di quello spettacolo della natura che è l’aurora boreale, una meraviglia che non dimenticherete mai.
Un viaggio indimenticabile immersi in una natura selvaggia e incontaminata.

Ecco un itinerario entusiasmante di 6 giorni in Islanda a cura del Tour Operator www.worldface.it che da anni organizza i viaggi di gruppo nel Mondo.

ITINERARIO DI 6 GIORNI

Giorno 1: Tutti a Reykjavik!!

Finalmente ci siamo, comincia la nostra avventura in Islanda!
Ritireremo i nostri mitici pulmini da guerra e con il tempo che ci rimane prepareremo tutte le scorte per il nostro viaggio!!
Ritornati in albergo prepareremo una buona cenetta e brinderemo all’inizio della nostra avventura con birra Viking!!

Giorno 2: Golden Circle, tra geyser, vulcani e cascate

Oggi è il momento di visitare paesaggi lacerati, eruzioni di geyser e una cascata tuonante, tutto parte del fantastico Golden Circle.
Una volta preparata la colazione e presi gli zaini raggiungeremo il Þingvellir National Park, un sito storico situato ai confini delle placche tettoniche eurasiatica e nordamericana. Mentre le placche si muovono, fanno a pezzi il paesaggio, causando crepe e fessure nella regione.
Una di queste fessure, Silfra, è piena di acqua di fusione proveniente dal secondo ghiacciaio più grande d’Islanda.
Proseguiamo fino alla zona geotermica di Geysir, dove troveremo il geyser attivo Strokkur il quale erutta in una colonna d’acqua ogni 5-10 minuti che raggiunge altezze di circa 15-20 metri. Avremo molte opportunità per catturare la foto perfetta di questo straordinario spettacolo della natura.
A breve distanza dalla zona di Geysir si trova la magnifica cascata di Gullfoss, una delle cascate più note del paese che si estende per l’intera larghezza del fiume Hvítá: questa cascata presenta due salti distinti in successione, creando due “passi” in cui l’acqua si tuffa verso il basso.
I tonanti rumori di acqua glaciale che scendono per 32 metri in un canyon antico ci rimbomberanno nelle orecchie mentre ci dirigiamo verso il vulcano Kerið che visiteremo prima di raggiungere l’ostello lungo la costa sud dell’isola.

 Giorno 3: Cascate e spiagge nere lungo la costa sud

Oggi viaggeremo lungo la splendida costa meridionale dell’Islanda guidando oltre i possenti ghiacciai per visitare alcune delle più belle attrazioni del paese.
Inizieremo la giornata dirigendosi verso la cascata di Seljalandsfoss, una cascata alta e stretta che cade su una scogliera concava. La particolarità di questo spettacolo della natura è che si può camminare fin dietro la cascata, quindi preparate i vostri impermeabili e preparatevi ad essere inzuppati dalla meravigliosa Seljalandsfoss!!
Attraverseremo il ghiacciaio Eyjafjallajökull sulla strada per la prossima cascata: Skógafoss. Questa cascata ha una forma più classica rispetto alla sua sorella Seljalandsfoss. È molto più ampio, e la terra sotto di essa è molto piatta, così sarete in grado di camminare fino ad un muro d’acqua impressionante.
Continueremo verso Vík, e ci fermeremo alla splendida Reynisfjara. Questa spiaggia di sabbia nera è circondata da scogliere dalle forme esagonali di basalto che sono allo stesso tempo strane e belle. Fuori nell’oceano si ergono i massicci pontili del mare di Reynisdrangar mentre le onde del Nord Atlantico si schiantano su di loro con tutta la loro forza.

 Giorno 4: Jokulsarlon & Vatnajokull National Park

Il viaggio prosegue verso est in direzione della splendida laguna glaciale di Jökulsárlón nel Parco Nazionale di Vatnajökull.
Viaggiando verso il massiccio del ghiacciaio Vatnajökull, passeremo davanti all’incantevole villaggio di Kirkjubæjarklaustur e alla cascata Foss á Síðu prima di raggiungere la riserva naturale di Skaftafell, dove le bellissime lingue del ghiacciaio si insinuano nelle strette vallate.
Da lì, guideremo verso il gioiello della corona dell’Islanda, la laguna glaciale di Jökulsárlón. Qui, enormi iceberg che cadono da un vicino ghiacciaio galleggiano sulle acque calme della laguna prima di addentrarsi nell’oceano ed, alcuni di loro, depositarsi sulla spiaggia vicina decorandola come una miriade di diamanti.
Torneremo infine a Vik dove ci aspetta un’altra notte a caccia dell’Aurora Boreale.

 Giorno 5: Reykjavik, balene e Blue Lagoon

Di buon mattino torneremo a Reykjavik per una doverosa visita alla città di cui ammireremo la cattedrale Hallgrìmskirkja, il suo lungo mare, i suoi stravaganti negozietti, il museo delle pulci e fare un po’ di shopping poi chi vorrà potrà spostarsi verso il porto ed imbarcarsi per andare a vedere le balene! Osservare questi giganteschi cetacei è un’emozione unica che non dimenticherete facilmente.
Finito il whale watching ci sistemeremo in un caldo ostello (finalmente!!) prepareremo ciabatte e costume ed andremo a sguazzare nelle calde acque della Blue Lagoon per un po’ di meritatissimo relax.
La sera gusteremo la cucina islandese in un ristorantino tipico prima di provare la vivace vita notturna di Reykjavik.

Giorno 6: Salutiamo l’Islanda

E’ arrivato il momento di salutarci, la nostra avventura oggi finisce, ma come sempre è solo un arrivederci fino alla prossima!

Se vuoi  fare un viaggio di gruppo organizzato in Islanda, consulta il tour operator www.worldface.it che da anni organizza i viaggi di gruppo nel Mondo e per noi cura la sezione dedicata ai viaggi.

Più informazioni su

Commenti