Sicurezza, il sindaco: «In paese arrivano le telecamere. Ma sul territorio serve anche la Polizia»

SORANO – “Un contributo di 15 mila euro della Regione, al quale si aggiunge il cofinanziamento di 7 mila euro del Comune, darà il via al progetto per la videosorveglianza di quelli che sono stati individuati come possibili obiettivi sensibili del territorio”. A parlare il sindaco di Sorano Pierandrea Vanni.

“Si inizierà da Sovana – prosegue il primo cittadino -, Sorano e San Quirico, ma l’obiettivo del Comune è coprire progressivamente altri punti del territorio sulla base di un progetto complessivo di oltre 50 mila euro”.

“Con la videosorveglianza – va avanti Vanni – avremo più sicurezza, ma resta centrale il ruolo delle forze dell’ordine e la collaborazione dei cittadini. In questo quadro ribadisco ancora una volta la necessità di dar vita al corpo della Polizia municipale dell’Unione dei Comuni delle colline del Fiora che assicurerebbe anche un maggiore controllo del territorio”.

Commenti