Quantcast

Italia Nostra denuncia: «Vogliono costruire un albergo in un sito archeologico»

ANSEDONIA – «Siamo venuti a conoscenza del fatto che è stato presentato al Comune di Orbetello ed alla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, il progetto per la realizzazione di un albergo ad Ansedonia, in prossimità del sito archeologico Portus Cosanus»  afferma la sezione di Italia Nostra della Maremma Toscana.

«L’inserimento di un’importante struttura alberghiera in un contesto sottoposto a vincolo paesaggistico, caratterizzato da un notevole pregio ambientale, archeologico e paesaggistico non appare sostenibile per un territorio già ampiamente antropizzato e trasformato e che andrebbe a compromettere la residua parte di paesaggio che conserva ancora valori naturalistici, storici – identitari» prosegue il presidente di Italia nostra Michele Scola.

«Tale situazione è stata segnalata da Italia Nostra al sindaco del Comune di Orbetello, alla Soprintendenza di Siena, Grosseto e Arezzo e al direttore generale delle belle arti di Roma, nella convinzione che tali istituzioni provvedano, per quanto di competenza, a tutelare un bene paesaggistico già oggetto di una eccessiva pressione edificatoria che, se non adeguatamente tutelato, potrebbe vedere compromessi i residui valori di bene culturale».

Commenti