La storia del Quarto Stormo in una mostra: «Patrimonio che deve essere a disposizione di tutti»

Più informazioni su

GROSSETO – L’associazione politico culturale Nuovo Millennio organizza l’iniziativa “12 marzo 1959. Arriva il Cavallino Rampante del Quartostormo. Percorso di storia, passione, sentimenti e prospettive” prevista per il giorno venerdì 7 febbraio, alle 15:30 alla Sala Pegaso del Palazzo della Provincia, in piazza Dante.

“Promuove l’iniziativa ha l’intento di diffondere e valorizzare la funzione storico-culturale che ha avuto il 4° Stormo dal suo arrivo a Grosseto fino ai nostri giorni – raccontando dall’associazione -. L’occasione è quella per riflettere e dare occasione di commento sull’immagine culturale dell’Aeronautica, ormai perfettamente integrata nel contesto sociale cittadino, valorizzando le attività svolte dal comparto anche nel mondo civile, grazie alla passione ed alla professionalità di uomini e donne impegnati nel mantenimento della pace nel segno della solidarietà, in special modo nel soccorso alla popolazione in caso di calamità od emergenze”.

“Per rendere i cittadini interpreti autentici di questo patrimonio culturale, il movimento ha effettuato ricerche storiche archivistiche, documentali ed iconografiche in collaborazione con esperti in tale ambito, con il Quarto Stormo di Grosseto e l’Archivio di Stato, con l’intento di predisporre una mostra contenente documenti e materiali che rappresentano aspetti salienti della storia del 4° Stormo – continuano da Nuovo Millennio -. L’iniziativa verrà presentata alla cittadinanza il 7 febbraio, alle ore 15:30, alla Sala Pegaso della Provincia. L’evento sarà seguito dal trasferimento alla mostra allestita all’Archivio di Stato, in piazza Socci, che proseguirà dal 10 al 15 febbraio (dalle ore 8)”.

“La dinamica presentazione prenderà in considerazione tre aspetti essenziali – spiegano dall’associazione -: l’approccio storico iniziale dell’Aeronautica a Grosseto; il seguente presupposto storico ed infine l’esposizione sull’arrivo del Quarto Stormo in città. Il tutto sarà seguito auspicabilmente da interventi e/o commenti sul ruolo che lo Stormo ha avuto nell’evoluzione sociale ed economica della nostra cittadina; la matrice della mostra sarà la stessa, mettendo in risalto il percorso seguito nell’intento dell’evento”.

“La proposta nel suo complesso potrà essere un’opportunità formativa anche per i giovani – concludono da Nuovo Millennio -, interpreti autentici del contesto sociale e culturale cittadino, ai quali la mostra potrà narrare storia, tradizioni, conoscenza scientifiche e tecnologie proprie della cultura aeronautica in sinergia con il territorio”.

Più informazioni su

Commenti