Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica, da Grosseto verso le Olimpiadi: il bronzo mondiale Giorgi ai Tricolori di marcia

GROSSETO – La 35 km è la distanza dell’esordio stagionale di Eleonora Giorgi nell’anno olimpico di Tokyo. Domenica 26 gennaio sulle strade di Grosseto va in scena la prima prova del Campionato di società di marcia e i riflettori sono puntati sul bronzo mondiale della 50 km di Doha. Nella manifestazione organizzata dall’Atletica Grosseto Banca Tema, che aprirà la stagione tricolore, la trentenne delle Fiamme Azzurre è la stella più attesa al via sul percorso del parco di via Giotto, con partenza alle ore 9. Dopo le tre settimane di allenamento a San Diego, in California, ha proseguito a Milano il proprio avvicinamento alla prima uscita del 2020, sulla stessa distanza in cui aveva inaugurato la scorsa stagione a San Giorgio di Gioiosa Marea in 2h45:21, tempo che è riconosciuto dalla World Athletics come migliore prestazione mondiale.
“VERSO LE OLIMPIADI” – “Più o meno vorrei ripetermi su questi tempi, anche se la preparazione è iniziata più tardi rispetto allo scorso anno – afferma Eleonora Giorgi, laureata in Economia alla Bocconi, nominata “atleta dell’anno” al femminile nel sondaggio FIDAL di fine 2019 – il piano per questa prima gara è impostare un ritmo più tranquillo nei primi venticinque chilometri e poi andar via in progressione negli ultimi dieci. Dopo l’esordio comincerò con i ‘lunghissimi’ da 40 km, ne farò qualcuno a febbraio, mi fido del mio coach che mi ripete che saranno fondamentali anche per la 20 km e non soltanto per la distanza più lunga”.

 

Il test darà risposte in vista della 50 km dei Mondiali a squadre di Minsk (3 maggio) e della “venti” delle Olimpiadi che si disputerà a Sapporo il 7 agosto. In Bielorussia la marciatrice lombarda si presenterà da primatista europea, forte delle 4h04:50 con cui ad Alytus ha fatto irruzione nel panorama delle più forti cinquantiste mondiali: “Dalla 50 km ho imparato che bisogna avere pazienza. Lo dice un tipo come me che ha sempre avuto un carattere impulsivo. Invece la 20 km, che a questo punto sarà quasi certamente la distanza delle Olimpiadi, mi ha insegnato che bisogna restare concentrati, sempre, perché potrebbero cambiare il ritmo da un momento all’altro e ti ritrovi a inseguire. Non mi sembra vero che sia già arrivata la stagione olimpica e che siano passati 8 anni dalla ma prima presenza a cinque cerchi, a Londra 2012. Ma adesso ci siamo e io credo di aver maturato tanta, tanta esperienza in questi anni. Mi tornerà utile, lo sento”.
AZZURRE – Insieme alla primatista europea della “cinquanta”, allenata da Gianni Perricelli, sono iscritte a Grosseto anche altre due azzurre dei Mondiali di Doha: Valentina Trapletti (Esercito) che gareggerà nella 20 km, distanza nella quale si è classificata diciassettesima nella rassegna iridata, e Nicole Colombi impegnata nella 35 km e al debutto con la maglia dei Carabinieri. Trentacinque chilometri anche per altre due azzurre che hanno vinto la medaglia di bronzo a squadre in Coppa Europa ad Alytus nel 2019, entrambe dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter: Beatrice Foresti e Federica Curiazzi. Con loro pure Lidia Barcella (Bracco Atletica), sesta agli Europei under 23 di Gavle.
UOMINI – Tanti azzurri nella 35 km anche al maschile. Torna a gareggiare dopo i Mondiali di Doha Matteo Giupponi (Carabinieri) e tra gli iscritti – ma ancora in forse – c’è anche Teodorico Caporaso (Aeronautica), con il campione italiano della 10 km Gianluca Picchiottino (Fiamme Gialle), Federico Tontodonati (Aeronautica) dopo il personale di 11:33.13 a Parma nei 3000 indoor a inizio anno, Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia), Gregorio Angelini (Alteratletica Locorotondo) e gli azzurrini di Gavle 2019 Giacomo Brandi (Cus Pro Patria Milano) e Niccolò Coppini (Atl. Firenze Marathon). Nella 20 km è atteso Ettore Grillo (Atl. Firenze Marathon).
JUNIORES TRICOLORI – Il weekend metterà in palio anche i primi titoli italiani individuali del 2020. A contenderseli saranno i marciatori della categoria juniores sulla 20 km. Al maschile, nel gruppo dei favoriti vanno citati Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon), quarto d’Europa a Boras nella scorsa stagione, il neo junior Daniele Breda (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), l’oro a squadre della Coppa Europa di Alytus Aldo Andrei (Gs Valsugana Trentino) e il campione continentale under 18 Davide Finocchietti (Libertas Runners Livorno). Tra le donne, la lotta per il titolo potrebbe interessare Sara Buglisi (Sportclub Merano), il bronzo europeo U18 Simona Bertini (Francesco Francia), Camilla Gatti (Atl. Fabriano) e Ida Mastrangelo (Atl. Don Milani). Dieci km per gli allievi, validi per il Cds: tra gli iscritti c’è Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni) fresco di 21:44.17 nei 5000 indoor ad Ancona, sesto allievo alltime.
MASTER – Primi titoli italiani anche per i master (20 km). Spiccano, tra gli altri, i nomi dei campioni europei 2019 Antonio Lopetuso (Amatori Atl. Acquaviva, SM60), Romolo Pelliccia (Libertas Orvieto, SM80), Rosetta La Delfa (Unione Giovane Biella, SF40) e Manuela Lucaferro (Atl. Lonato, SF55).
SOCIETARI – Riparte la corsa ai titoli di società, le cui classifiche finali saranno stilate dopo la sesta e conclusiva tappa di Grottammare (Ascoli Piceno) del 18 ottobre. A difendere gli scudetti 2019 saranno Track & Field Master Grosseto (seniores-promesse uomini), Atl. Brescia 1950 Ispa Group (seniores-promesse donne), Atletica Firenze Marathon (juniores uomini), Atletica Fabriano (juniores donne), Fiamme Gialle Simoni (allievi), Amatori Atl. Acquaviva (allieve). Nelle classifiche complessive hanno primeggiato Atletica Firenze Marathon (uomini) e Self Atl. Montanari Gruzza (donne). Tra i master, successi nella scorsa stagione per Kronos Roma (uomini) e Liberatletica (donne).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.