Il Comune premia Edoardo Cherubini, il divulgatore scientifico maremmano che si occupa di vaccini

MANCIANO – “Abbiamo voluto conferire un riconoscimento a chi ogni giorno contribuisce a migliorare la qualità della vita delle persone nella nostra società”. Queste le parole del sindaco di Manciano Mirco Morini espresse durante la cerimonia che si è svolta questa mattina, sabato 18 gennaio, in sala consiliare, insieme agli assessori Luca Pallini, Giovanni Riva e Daniela Vignali, per omaggiare il ricercatore trentenne mancianese Edoardo Cherubini, il quale, attraverso i propri straordinari risultati e i suoi rilevanti studi, articoli e pubblicazioni porta alto nel mondo il nome di Manciano e di tutto il nostro territorio.

Dopo essersi diplomato all’Itt di Manciano, Edoardo Cherubini si laurea in Scienze biologiche al dipartimento di Neuroscienze (sezione di Farmacologia) e successivamente in Biologia molecolare e cellulare con una tesi sperimentale dal titolo “Identificazione e caratterizzazione strutturale di metaboliti di Brassica oleracea var. acephala mediante spettrometria di massa avanzata”, sviluppata con l’università degli studi di Siena e con il Consiglio nazionale delle ricerche (area della ricerca di Pisa), sotto la supervisione del professor Gianluca Giorgi e della professoressa Lorenza Bellani.

Nel 2015, anno in cui consegue la sua seconda laurea, è referente e partecipante del “19esimo corso di spettrometria di massa 2015”, uno dei più importanti corsi di spettrometria di massa in Italia.

Nel 2016 è vincitore di una borsa di studio per giovani ricercatori che gli permette di partecipare come autore al congresso “9th Ms Pharmaday” (tenutosi presso gli edifici di Angelini – Acraf Spa di Pomezia), conferitagli dalla divisione di Spettrometria di massa della società chimica italiana.

Cherubini partecipa come autore al convegno “Massa 2016”, organizzato dall’Istituto superiore di sanità e dalla divisione di Spettrometria di massa della Società chimica italiana.

Cherubini frequenta la scuola di formazione di spettrometria di massa “2nd MS Biopharma School” e prosegue la sua collaborazione con l’università degli studi di Siena e con il Consiglio nazionale delle ricerche (area della ricerca di Pisa). Nello stesso anno entra nel gruppo di lavoro di VisMederi srl, dove attualmente svolge un dottorato di ricerca in Scienze della vita (presso l’università degli studi di Siena) e si occupa di test sierologici per studi clinici, per la valutazione dell’immunogenicità dei nuovi vaccini antinfluenzali e la caratterizzazione di ceppi di Neisseria meningitidis (sierogruppo B) tramite il progetto Mats-Elisa (meningococcal antigen typing system-enzyme linked immunosorbent assay). Nel 2017 partecipa a “Bright. La notte dei ricercatori in Toscana” con la tematica dal titolo “Perché è utile vaccinarsi?” ed è coautore di un articolo di ricerca pubblicato su una rivista scientifica internazionale.

Nel 2018 partecipa al “XXII International mass spectrometry conference”, l’evento più importante a livello mondiale nel campo della spettrometria di massa. Nel 2019, Cherubini ha fatto parte della giuria del premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi.

Il ricercatore mancianese ama raccontare la scienza a chiunque, quella vera, che si basa sul metodo sperimentale di Galileo Galilei, come dimostrano le sue collaborazioni con le testate giornalistiche “Siena News” e “Il Tirreno”.

“Questo per me – commenta il ricercatore Edoardo Cherubini – è un momento importante. Il Comune mi ha dedicato una giornata colma di significato che porterò sempre con me. Sono un ricercatore e mi occupo anche di diffondere informazioni scientifiche attraverso il sito internet e pagina Facebook ‘Scienzaintasca’. Mi occupo di vaccini e diffondo la scienza affinché i contenuti siano alla portata di tutti. E ci stiamo riuscendo, in quanto abbiamo più di 200mila follower che ci seguono e che ci danno tante soddisfazioni”.

Anche il vicesindaco di Manciano, Luca Pallini ha spiegato che “per noi è un orgoglio aver celebrato chi con tanto impegno riesce ogni giorno a raggiungere grandi risultati. Edoardo ha spiccato il volo dopo aver studiato a Manciano. Questa è la dimostrazione che dalle nostre scuole, grazie al lavoro degli insegnanti, escono grandi eccellenze”.

Commenti