Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Abbandono rifiuti, Scoccati: «Bisogna fare di più. I selfie non bastano a risolvere i problemi»

Più informazioni su

GROSSETO – “I problemi esistono. I selfie non bastano. Durante l’anno 2019, abbiamo assistito ad una rivoluzione innovativa sui contenitori di raccolta dei rifiuti urbani da parte di Sei Toscana. Cassonetti intelligenti di nuova generazione. Questo pare che non sia ancora sufficiente a ricevere i rifiuti delle imprese e dai cittadini grossetani. Come evidenziano le molte foto pubblicate sui social e le polemiche che ne scaturiscono, la città di Grosseto non riesce ancora a trovare pace, soprattutto dopo le grandi promesse di questa amministrazione”. Così Catuscia Scoccati, consigliere comunale di Grosseto del Partito democratico.

“Forse i servizi di raccolta periodica vanno intensificati – continua -, forse dovremmo capire con la società esecutrice quali servizi vanno migliorati. Un esempio fra tutti è quello che è successo il 5 gennaio nel centro storico, quando non è stata effettuata la pulizia dove erano passati i cavalli. Sicuramente qualche visitatore o cagnolino sarà stato baciato dalla fortuna, ma proprio da queste piccole situazioni che si vede la non attenzione verso le zone più importanti della città”.

“Sicuramente uno sforzo è stato fatto, ma non basta – prosegue il consigliere dem -. La nuova tecnologia dovrà essere estesa anche nella periferia della città e nelle zone aperte, perché è ancora sistematico l’abbandono dei rifiuti ai margini delle strade ed in prossimità dei cassonetti. Sono consapevole che il degrado non sia da addossare totalmente all’assessore Simona Petrucci, ma sono altrettanto certa che si possa fare di più, sia sull’informazione verso i cittadini che per un miglioramento dell’organizzazione del servizio”.

rifiuti scoccati gen 2020

“Se da una parte (fonti del Comune) la tassa dei rifiuti pare essere abbassata – va avanti Scoccati -, non troviamo nella raccolta lo stesso risultato, specialmente nelle zone aperte, dove il servizio resta ancora molto oneroso e lo smaltimento dei rifiuti e gli investimenti sono ancora scarsi”.

“Il decoro urbano deve trovare cittadinanza anche oltre il perimetro della città. Infatti anche le frazioni di Alberese, Batignano, Braccagni, Istia d’Ombrone, Marina di Grosseto, Montepescali, Ottava zona, Principina, Rispescia e Roselle devono avere gli stessi servizi che vengono effettuati in tutta la città – ancora il consigliere -. Un’intervento che riduca l’incentivo ad abbandonare i rifiuti è la collocazione di telecamere fisse agli accessi principali delle strade dove ormai da tempo vengono illegalmente depositati i rifiuti senza che nessuno se ne accorga . In una città i servizi devo essere uguali in tutte le zone, non esistono contribuenti di serie b”.

“L’amministrazione del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna deve aprire gli occhi – conclude Catuscia Scoccati, perché qualcosa sta scricchiolando ed i selfie non basteranno a risolvere i problemi del nostro Comune”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.