Nasce il coordinamento dell’Udc della Costa d’Argento. Ecco di cosa si occuperà

ORBETELLO – “Un impegno particolare per la difesa del ruolo e dei servizi assicurati dall’ospedale di Orbetello, per la ripresa dell’agricoltura, per uno sviluppo economico, e in particolare turistico, compatibile con l’ambiente e per il potenziamento dei trasporti ferroviari e del tpl”. Questi i principali temi che saranno alla base dell’azione politica e amministrativa del coordinamento dell’Udc della Costa d’Argento (Orbetello, Argentario, Capalbio), costituito ufficialmente con una riunione che si è svolta al circolo culturale e ricreativo del Giardino di Capalbio.

Sul piano politico, tutti i presenti hanno ribadito la necessità di costruire, con l’Udc, un’area politica moderata e di centro, ispirata ai valori cattolici democratici, estranea ai sovranismi e ai populismi, fortemente europeista, collegata al Ppe e alternativa alla sinistra.

In particolare è stato sottolineato l’impegno dell’Unione democratica di centro in difesa del presidio ospedaliero di Orbetello e per il suo potenziamento, in termini di servizi, riduzioni delle liste di attesa, mantenimento della chirurguia h 24, nonché degli ambulatori specialistici.

Come coordinatrice della zona Costa D’Argento è stata indicata all’unanimità Piera Casalini. Del coordinamento fanno parte Luciano Manganelli, il consigliere comunale Alberto Pasquarelli, la stessa Piera Casalini, Loreto Gigli, Luana Pacini, Lidia Diani.

Alla riunione è intervenuto il commissario provinciale di Grosseto, Pierandrea Vanni, che ha espresso soddisfazione per questo importante tassello organizzativo e ha ringraziato Piera Casalini per l’impegno e la disponibilità già dimostrate. Era presente anche Michele Casalini, da sempre impegnato attivamente nel mondo cattolico della zona sud.

Commenti