Quantcast

L’Epifania della tradizione: a San Quirico si canta e si balla di casa in casa

SAN QUIRICO DI SORANO – Grande festa ieri a San Quirico di Sorano. Come ogni anno, da lunga tradizione, la Befana ha cantato lungo le vie del borgo, suonando casa per casa.

La tradizione dell’Epifania a San Quirico di Sorano, come anche a Sorano e nella vicina Onano (Viterbo), ha la caratteristica di avere un accompagnamento musicale costituito, oltre che dalla immancabile fisarmonica, da diversi strumenti a fiato e percussioni.

In passato in occasione dell’Epifania, le bande musicali locali si dividevano in vari gruppi e giravano per le campagne e per le case del paese suonando, cantando e chiedendo un obolo. Si trattava di una vera e propria questua dove si raccoglievano salsicce, salami, uova e vino.

La tradizione è rimasta pressoché immutata nel tempo: ancora oggi infatti, un gruppo di musicisti costituito da una dozzina di elementi canta e suona motivi tradizionali casa per casa. Protagonisti indiscussi della festa sono il vecchio e la vecchia, che accompagnano la banda esibendosi in balli dai contenuti a volte un po’ “osé”.

Finita la scenetta e ottenuto l’obolo, la befana si ritira cantando e augurando a tutti la buona Pasqua.

Commenti