Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il nuovo prefetto si presenta alla città: scuola, Aurelia, nuovo carcere. Ecco di cosa ha parlato video

GROSSETO – Si è insediato oggi a Grosseto Fabio Marsilio, il nuovo prefetto che sostituisce Cinzia Torraco.

Fabio Marsilio

Marsilio ha tenuto a sottolineare il suo interesse per il mondo della scuola, ma anche la volontà di mettere la Prefettura al servizio del territorio e di eventuali situazioni di disagio o difficoltà che potranno presentarsi.

«Essere qui è un elemento di soddisfazione personale, questa è una provincia che ho interesse a conoscere bene». Marsilio si è occupato, in passato, di enti locali al ministero dell’interno, e viene da una esperienza «molto intensa» come l’ha definita, al ministero della pubblica istruzione dove fu chiamato dal ministro Tullio De Mauro.

«L’assegnazione a Grosseto è un riconoscimento per il lavoro fatto, per il mio impegno e il modo di intendere l’attività che vado a svolgere. Un aspetto di particolare interesse è ciò che tocca la vita concreta delle persone».

«Mi auguro di proseguire sul percorso tracciato della collega Torraco» afferma Marsilio che parla di voler «cercare in ogni momento le ragioni della collaborazione e della condivisione, che consentono di far fare un passo avanti ad un gruppo, ad una comunità: questo sarà il mio obiettivo quotidiano».

Il prefetto ha già incontrato il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Viverelli Colonna, ma anche il questore e i comandanti di Carabinieri e Guardia di finanza. «A breve faremo una riunione congiunta con le forze di polizia per entrare nelle singole questioni».

Il prefetto vuole incontrare poi tutti gli altri sindaci del territorio. «Voglio andare personalmente ma non solo per presentarmi – afferma –; il mio obiettivo è, non solo di occuparmi della vita delle comunità, ma vorrei essere utile, a questa comunità».

Marsilio loda poi il lavoro dei colleghi «Il lavoro come lo intendo io non è una cosa da solisti, e avere colleghi di questo livello, con questa passione, è una cosa che può fare la differenza». Il prefetto ha poi sottolineato il proprio interesse a portare avanti alcuni temi già avviati dal predecessore, come la costruzione di un nuovo carcere, l’Aurelia, o ancora il commissariato a Follonica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.