#maremmani: in 11mila scelgono il preferito del 2019. Ecco chi è il personaggio dell’anno

Più informazioni su

GROSSETO - La sfida dei #maremmani,  l'iniziativa lanciata dal quotidiano della provincia di Grosseto e dedicata ai personaggi del 2019, anche quest'anno è stata appassionante con oltre 11.500 voti espressi.

andrea laganga

Ad aggiudicarsi questa quinta edizione è stato Andrea Laganga. È lui, il butcher maremmano, il personaggio dell'anno. Laganga ha conquistato il primato di "maremmano dell'anno" con il 36,69% dei voti, pari a 4.253 voti assoluti. La sfida è stata avvincente sin dai primi giorni con ben quattro maremmani che hanno avuto la possibilità di arrivare sul gradino più alto del podio.

La classifica completa: vince Andrea Laganga - Ecco la classifica completa dei dieci personaggi scelti dalla redazione de IlGiunco.net e votati poi dai suoi lettori. Tra parentesi trovate i voti assoluti e la percentuali rispetto al totale delle preferenze espresse. Andrea Laganga (4.253), Ilaria Loli (82.641), Giacomo Moscato (2.457), Martina Stevanato (1.426), Alessandra Casini (216), Lucio Cinà (155), Silvia Giannetti (126), Riccardo Breda (115), Lucio Corsi (103), Mario Ceri (101).

L'albo d'oro: i vincitori delle prime quattro edizioni  - L'iniziativa, lanciata da IlGiunco.net, è alla sua quinta edizione. Alle prime quattro edizioni, hanno partecipato migliaia di lettori.

Nel 2015 a vincere fu Antonfrancesco Vivarelli Colonna, oggi sindaco di Grosseto, nel 2016 Giuseppe Orfino, giornalista, nel 2017 Luca Peruzzi Squarcia, il bambino grossetano che nell'estate dello stesso anno salvò un uomo in mare; nel 2018 Virginia Montemaggi, giovane influencer con centinaia di migliaia di follower sui social network.

#maremmani 2019 facce

nella foto da sinistra: Riccardo Breda, Alessandra Casini, Mario Ceri, Lucio Cinà, Lucio Corsi, Silvia Giannetti, Giacomo Moscato, Andrea Laganga, Ilaria Loli, Martina Stevanato

Ecco i dieci #maremmani che abbiamo scelto (in ordine alfabetico).

Riccardo Breda - Imprenditore e presidente degli artigiani della Cna. Da presidente della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno Riccardo Breda ha dato quest'anno un nuovo impulso all'azione delle categorie economiche e delle parti sociali nella infinita partita legata alla realizzazione del Corridoio tirrenico. Un'azione che porta il nome "Sì Grosseto va avanti" e che ha unito tutti i rappresentanti del mondo dell'impresa e del sindacato sull'adeguamento dell'Aurelia. Di recente gli incontri con il ministro delle infrastrutture potrebbe portare quella svolta attesa da tempo da tutto il territorio.

Alessandra Casini - Grossetana, Alessandra Casini è alla guida del Parco nazionale delle Colline Metallifere dal 2011, prima come coordinatore delle Porte e poi come direttore. Grazie al suo impegno e a quello del suo staff il Parco ha ottenuto quest'anno due importanti riconoscimenti internazionali. Proprio nel 2019 il Parco ha ricevuto la "green card" per la conferma all'interno delle rete mondiale dei geoparchi Unesco, mentre pochi giorni fa poi è arrivata un'altra importante conferma. Alle Colline Metallifere è stata rinnovata la Carta Europea del Turismo Sostenibile (Cets).

Mario Ceri - Presidente dell’Us Grosseto 1912 e imprenditore grossetano, è l’artefice insieme a Simone Ceri della rifondazione del calcio grossetano. Lo scorso anno dopo aver festeggiato la vittoria del campionato di Eccellenza, e il ritorno in serie D, ha messo gli ultimi tasselli per la realizzazione del nuovo Centro sportivo Us Grosseto di Roselle, inaugurato lo scorso 28 settembre alla presenza di autorità e istituzioni. Una struttura unica in Toscana, costata 3 milioni di euro, che ospita campi con tre differenti superfici, bar pizzeria, una foresteria con 14 posti letto e un ambiente in cui far crescere, per la prima volta nella storia biancorossa, il settore giovanile su cui costruire il futuro del Grosseto calcio.

Lucio Cinà - Giovane ingegnere e imprenditore grossetano è l'amministratore delegato di Cicci Research, la startup fondata nel 2016 che ha sviluppato una piattaforma innovativa. Si chiama Arkeo. A cosa serve? Dai pannelli solari ai led, fino alle retine artificiali; chi sta sviluppando il prototipo di un qualsiasi dispositivo “optoelettronico” e ha bisogno di un macchinario per eseguire test avanzati su un'unica piattaforma, può trovare in Maremma la tecnologia più avanzata disponibile sul mercato: “Arkeo”.

Lucio Corsi - Lucio Corsi è un cantautore d'altri tempi, ma ha solo 26 anni ed è nato a Val di Campo di Vetulonia (Castiglione della Pescaia). Look eccentrico e voce inconfondibile, testi originali e musiche leggere, nel 2012, dopo varie esperienze con gruppi della zona, si trasferisce a Milano, dove fonda un duo musicale con il quale inizia a suonare sia nei locali che in strada. “Con una buona dose di cocomeri, dinosauri, farfalle e sigarette per la testa” decide di intraprendere la carriera solista. Un album, Bestiario musicale del 2017, e due Ep Vetulonia Dakar e Altalena Boy, entrambi pubblicati nel 2015, e un nuovo singolo, “Cosa faremo da grandi?” che anticipa il nuovo disco che uscirà il 17 gennaio del 2020. “Cosa faremo da grandi?” è anche il nome del suo tour, che partirà il 15 febbraio prossimo da Pisa, per passare da Torino, Bologna, Roma, Bari, Milano, Firenze, Fontanafredda (Cuneo) e Modena. Lucio Corsi, negli anni scorsi, ha anche aperto i concerti dei Baustelle e di Brunori Sas.

Silvia Giannetti - Campionessa di motocross, grossetana, 47 anni, Silvia Giannetti. Quest'anno ha concluso il suo “Social Tour Perù”, un lungo viaggio di quattro mesi in Perù dove ha potuto incontrare più di 5000 bambini. Un viaggio da Lima, la capitale, attraverso la cordigliera delle Ande e destinazione l’estremo nord del Paese. Durante il suo viaggio oltre ad incontrare bambini delle scuole e le popolazioni in difficoltà, ha portato loro oggetti di uso quotidiano, materiale didattico e materiale per l’igiene personale.

Giacomo Moscato - Giacomo Moscato, 46 anni, è uno dei fondatori del Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio per il quale, da 25 anni, scrive testi, recita commedie, monologhi e adattamenti, cura la regia di spettacoli. Nel corso del 2019, da solo e con il laboratorio, è stato protagonista di decine di interpretazioni. Dal 2009 a oggi ha vinto 15 premi teatrali come attore e regista. Complessivamente le suo produzioni teatrali hanno ottenuto 50 premi in 27 concorsi. A Grosseto dici teatro e pensi a Moscato.

Andrea Laganga - Macellaio grossetano, è conosciuto da tutti come il "butcher maremmano"Andrea Laganga, già portavoce della Nazionale italiana macellai, da quest’anno è stato designato anche vice capitano e ha partecipato a settembre in California alla Captain’sRun 2019, sfida di metà percorso della World Butchers’ Challenge che ha avrà luogo il prossimo anno, sempre sempre negli Stati Uniti, a Sacramento. Per il macellaio maremmano si tratta di un riconoscimento prestigioso che lo porta alla ribalta internazionale.

Ilaria Loli - Bodybuilder e presidente dell’Asd Fitness Club di Follonica, Ilaria Loli, 34 anni, senese d'origine, ma follonichese di adozione, a un anno di distanza dalle splendide medaglie che l’hanno resa famosa in Maremma, si riconferma in ottima forma e combattività conquistando l’European Championship Slovacchia 2019: per lei il titolo di Campionessa assoluta di Europa, nella categoria Natural Bodybuilding Bikini Fitness Ainbb/ICN. Questi i metalli preziosi portati via da Loli: una medaglia d’oro nella categoria Bikini -fino ad altezza 165 cm, un oro Bikini Open e un altro oro assoluto Overall, vittoria quest’ultima che le ha fatto ottenere la Pro card, ovvero l’ingresso nel mondo del professionismo.

Martina Stevanato - 17 anni, di Gavorrano, è la più giovane tra i dieci maremmani del 2019. Studentessa del Liceo artistico di Grosseto, Martina Stevanato è la vincitrice del concorso "Il giardino delle imprese" con il progetto delle "B-B-Bottle", un contenitore ripiegabile e indossabile adatto all’uso alimentare per sostituire le bottiglie di plastica, in particolare durante i concerti. Un progetto realizzato con il gruppo “Genus” di cui Martina fa parte. “Il Giardino delle Imprese”, il progetto promosso e sostenuto da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Golinelli, in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.

--

Più informazioni su

Commenti