Bilanci di fine anno, la Lega: «Il 2020 sarà di opposizione, ma anche di proposta»

Più informazioni su

ROCCASTRADA – “Si chiude un 2019 impegnativo e si va verso un 2020 di opposizione, ma anche di proposta”. Il gruppo consiliare della Lega-Salvini Premier di Roccastrada traccia un bilancio dei primi mesi di mandato.

“Dopo le amministrative – affermano il capogruppo Ulderico Brogi ed i consiglieri Paolo Pazzagli e Lorenzo Piras -, attraverso le quali sono stati eletti tre rappresentanti del Carroccio, abbiamo deciso di dare maggiore identità alla nostra azione, anche su indicazione del nostro partito, pur rimanendo parte integrante della lista civica ‘Un Futuro per Tutti’, costituendo il gruppo Lega Salvini Premier. Questo ci permette di radicarci sempre di più sul territorio, ma anche di fare chiarezza su quelle che sono le linee guida del nostro mandato di consiglieri di opposizione. Riteniamo tutto ciò un elemento di chiarezza sia per i cittadini che anche per le nostre controparti politiche”.

“Come è nello spirito della Lega – sostengono i tre consiglieri – le problematiche del territorio devono essere affrontate sul territorio, e siamo pronti a dare il nostro contributo, così come abbiamo fatto sull’adesione del Comune di Roccastrada all’Unione dei Comuni delle Colline Metallifere votando a favore, così come avvenuto nell’ultimo consiglio in tema di dismissioni di società partecipate, sull’attuazione del regolamento urbanistico in materia di annessi agricoli, sulle modalità di assegnazione dell’edilizia residenziale pubblica e sull’adesione all’accordo conciliativo tra l’Ato Toscana Sud e Sei Toscana”.

“Nei giorni scorsi – affermano Brogi, Pazzagli e Piras – abbiamo presentato due mozioni. La prima la riteniamo fondamentale di fronte ad una situazione denunciata più volte dai cittadini, quella della sicurezza dovuta al manto dissestato di numerose strade del territorio comunale. Abbiamo proposto alla maggioranza, che speriamo voti favorevolmente, di destinare una somma annua per riuscire quanto meno tamponare le criticità, ma anche di adottare un protocollo d’intesa simile a quello del Comune di Grosseto per rivalersi su quelle ditte private o aziende che abbiano eseguito lavori pubblici non a regola d’arte. Abbiamo poi proposto alla maggioranza di affrontare una vera e propria situazione di pericolo dovuta ai rami degli alberi del territorio e nel particolare quelli situati in piazza del Monumento a Sassofortino, che rappresentano un rischio per le abitazioni circostanti, oltre che per i passanti. Abbiamo anche interrogato la giunta sulla necessaria pulizia di tombini e caditoie sull’intera superficie comunale. In consiglio abbiamo infine sollevato il problema delle infiltrazioni nelle scuole, in particolar modo quella di Roccastrada, su cui il sindaco ha anticipato che provvederà in questi giorni di vacanza ai necessari lavori di manutenzione”.

“Da inizio 2020 – spiegano Brogi, Pazzagli e Piras- metteremo in calendario una serie di incontri con i cittadini che riteniamo necessari per poter meglio svolgere il nostro mandato. Invitiamo tutti a segnalarci le problematiche da portare in consiglio per trovare le opportune soluzioni. Tutto questo sempre tenendo presente la nostra identità partitica che, rispetto all’attuale giunta di centrosinistra, ci vede all’opposizione su molti temi portanti della vita di Roccastrada e delle sue frazioni”.

Più informazioni su

Commenti