Quantcast

Ballottaggio 2020, Di Giacinto: «Solo bugie. Mai messo in discussione come candidato del centrodestra»

FOLLONICA – “In questi momenti critici per Follonica, fortemente colpita dal maltempo, abbiamo ritenuto doveroso attendere, per rispetto ai cittadini e al lavoro del commissario e del subcommissario prefettizi, prima di replicare al farneticante comunicato del centrosinistra in merito alla campagna elettorale che ci attende”. Lo scrive, in una nota, Massimo Di Giacinto, candidato sindaco di Follonica per il centrodestra al ballottaggio che si terrà il prossimo anno.

“Ma una risposta è doverosa – continua -. Perché le forze politiche di sinistra e centrosinistra a sostegno dell’ex sindaco Andrea Benini insistono nel mistificare la realtà, in spregio alla verità e all’intelligenza dei nostri concittadini. Non solo quando sostengono che la nostra coalizione avrebbe riconosciuto l'”attivismo” della Giunta Benini, al contrario ne abbiamo definito l’operato come caratterizzato da una serie di annunci bluff senza logica né copertura finanziaria, ma soprattutto quando pretendono di far passare come veritiere ricostruzioni totalmente improbabili, strampalate, fantasiose e dunque completamente false in merito a strategie e alleanze della coalizione di centrodestra”.

“La verità, purtroppo per loro, è che il candidato sindaco del centrodestra è Massimo Di Giacinto, lo è sempre stato e lo sarebbe stato in qualsiasi scenario successivo alla sentenza del Tar. Ogni riferimento ad “assessori ombra”, qualsiasi tentativo di lasciar trasparire una situazione diversa dalla realtà, evidentemente, qualifica lo spirito e il metodo con i quali il centrosinistra si appresta a proseguire questa campagna elettorale che, per loro, non si è mai interrotta e va avanti già da sei mesi. Forse Benini – conclude Massimo Di Giacinto -, prima delle elezioni, aveva presentato la sua giunta? Da parte nostra, augurando buon lavoro a commissario e subcommissario, vogliamo continuare a trasmettere ai follonichesi le nostre idee e le nostre proposte per assicurare alla città un vero governo del cambiamento. È ciò di cui Follonica ha bisogno”.

 

Commenti