Quantcast
Scarlino

Natale, l’assessore scrive agli studenti: «Valorizzate ciò che avete, come singoli e come comunità»

Michele Bianchi Scarlino Può (Francesca Travison) 2019 - Michele Bianchi

SCARLINO – L’assessore all’Istruzione, Michele Bianchi, ha inviato una lettera di auguri per le festività natalizie agli studenti, alla dirigente, ai docenti e al personale scolastico di Scarlino. L’amministratore ha voluto esprimere così la sua vicinanza al mondo della scuola, un luogo di crescita e formazione basilare per costruire la comunità del futuro.

«Quest’anno – scrive l’assessore – voglio condividere con voi e le vostre famiglie il clima di festa e solidarietà tipico del Natale, il periodo dell’anno che più amavo quando avevo la vostra età con la sua atmosfera magica. Ho ricordi bellissimi che mi faranno compagnia per tutta la vita. La felicità è fatta di piccole cose che riscaldano il cuore anche dopo tanti anni. Con Natale arriva anche uno dei regali che più aspettate: due settimane di tanto attese e sospirate vacanze. La pausa più lunga di un anno scolastico».

«L’augurio che voglio farvi è di non sprecarla, ma di approfittare di ogni singolo momento per un po’ di meritato riposo, un ripasso delle materie in cui avete bisogno di alzare la media, tanti momenti da trascorrere con la famiglia e gli amici. Il Natale ci invita, idealmente, a ricominciare e è un’opportunità che non dobbiamo lasciarci sfuggire. Il benessere materiale non può e non deve essere l’obiettivo primario della nostra esistenza – continua Bianchi –. Una vita soddisfacente, felice, non può essere assicurata soltanto dalla quantità di beni materiali posseduti ma, soprattutto, dalla qualità e autenticità dei rapporti sociali, dalla convivialità, dalla capacità di vivere in armonia con le tradizioni, la bellezza del nostro paese, rispettando e attuando sempre i principi fondanti della nostra Costituzione».

L’assessore rivolge un augurio e un ringraziamento particolare alla dirigente, agli insegnanti e al personale scolastico, che contribuiscono ogni giorno alla crescita e alla formazione dei ragazzi, un impegno entusiasmante ma anche di grande responsabilità. «Viviamo in un luogo che in molti ci invidiano e che forse spesso non apprezziamo in tutti i suoi aspetti – conclude Bianchi –. L’augurio che mi sento di fare a tutti, e non solo ai ragazzi, in queste festività, è di riuscire a valorizzare ciò che si è e che si ha, come singoli e come comunità».

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI