Protesta di agricoltori e allevatori: da Rispescia a Grosseto in trattore «Portiamo la bandiera italiana»

GROSSETO – «Scendiamo in piazza con i trattori, ma anche in auto o a piedi, per protestare contro i problemi dell’agricoltura» lo dice Salvatore Fais, che ha organizzato, per domenica 22 dicembre, una manifestazione «Ci saranno tutti gli agricoltori della Maremma e della Val di Cornia, e l’invito è aperto a tutti, anche a piedi».

La manifestazione avrà inizia alle ore 10,30 con partenza da Rispescia, fino ad arrivare al centro commerciale Maremà. «Sarà la prima manifestazione senza associazioni di categoria e partiti politici. Nel pomeriggio al Maremá ci sarà un dibattito con i vari sindaci dei comuni: saranno presenti i sindaci di Piombino, Lanciano, il consigliere regionale Roberto Salvini, e alcuni assessori».

«L’unica cosa richiesta a chi partecipa è di portare una bandiera italiana, come simbolo di unione per difendere il prodotto agricolo italiano. La manifestazione è stata lanciata dal comitato pastori e allevatori e aperta a tutte le problematiche agricole e nuove norme europee. Gli agricoltori sono stanchi delle promesse politiche e hanno la necessità di cambiare».

Commenti