Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Termine: «Casamenti cerca di mascherare le sue mancanze. Non è segno di buon governo»

Più informazioni su

ORBETELLO – “La riunione sulla chirurgia che si è tenuta a Orbetello il 9 dicembre scorso non era un incontro del Pd, ma un appuntamento istituzionale”. Replica così Giacomo Termine, presidente della Conferenza aziendale dei sindaci dell’Azienda Usl Toscana sud est, ad Andrea Casamenti, sindaco di Orbetello.

“Mi sono occupato io – continua termine -, tramite l’ufficio segreteria della conferenza aziendale, di convocare l’incontro, tramite email ordinaria. Per la natura dell’incontro, ho scelto di invitare solo i sindaci dei comuni di Orbetello, Capalbio e Monte Argentario. Dopo l’invio della mail è stata ricevuta la conferma di lettura il 3 dicembre, sono state chiamate anche le segreterie dei singoli comuni convocati, e ho inviato un messaggio whatsapp al sindaco il 6 dicembre, precisamente alle ore 10.06″.

“Casamenti, quindi, non può dire di non essere stato avvertito – prosegue il presidente -. Sono seriamente preoccupato dei toni e degli accenti utilizzati da un sindaco come Casamenti nei confronti di un’altra istituzione. Mascherare le proprie mancanze con presunti difetti di altri non è segno di buon governo”.

“Stiamo parlando di sanità, quindi della salute dei cittadini. È un tema trasversale ai partiti su cui la polemica rischia di separare in maniera artefatta chi dovrebbe condividere situazioni e problemi. Il sindaco Casamenti, commentando, ha detto, poi, che non ha potuto ‘trattenere le risate’ leggendo un comunicato nel merito del Pd. Ridere spesso fa bene – conclude Giacomo Termine -, rasserena. Ridere in maniera inopportuna o troppo può essere, però, un indice negativo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.