Monterotondo Marittimo è il Comune più virtuoso d’Italia

MONTEROTONDO MARITTIMO – Monterotondo Marittimo vince la tredicesima edizione del premio nazionale “Comuni virtuosi” per le buone pratiche adottate in campo ambientale, per l’impegno finalizzato alla rigenerazione urbana e per i progetti futuri di mobilità sostenibile, che prevedono nei prossimi mesi, l’acquisto di bici elettriche da noleggiare ai turisti e la promozione della rete di sentieri per i biker.

La cerimonia per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento si è svolta oggi, sabato 14 dicembre, al Museo Civico di Crema (Cremona). Il premio è stato ritirato dal sindaco Giacomo Termine.

“Siamo onorati e felici – ha commentato il sindaco Giacomo Termine – perché questo premio rende merito alla visione sostenibile di presente e di futuro che l’amministrazione comunale di Monterotondo Marittimo vuole perseguire attraverso azioni concrete. Un riconoscimento che condividiamo con tutta la comunità, che ha avuto il merito di aver accettato e sostenuto in modo intelligente il cambiamento, per migliorare la qualità della vita nel nostro comune, sposando sempre la sostenibilità ambientale”.

Monterotondo Marittimo si è distinta tra tutti i Comuni d’Italia per il complesso e articolato sistema di azioni realizzate negli ultimi anni. Il Comune ha favorito la rigenerazione urbana incentivando nei cittadini la sistemazione di tetti e facciate, le ristrutturazioni con materiale di bioedilizia, l’efficientamento energetico, la sostituzione delle caldaie con impianti termici a pellet e cippato. Con un bando ha agevolato le giovani coppie per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa, recuperando un immobile esistente.

Sono stati destinati a edilizia popolare 5mila metri quadrati di edifici di Enel Italia in stato di abbandono. Il Comune ha riqualificato l’ex Cinema Acli e l’ex casa cantoniera di Frassine per trasformarla in emporio polifunzionale. Monterotondo Marittimo si è poi distinto per la forte impronta ecologica con il progetto revampig di teleriscaldamento, pensato per l’efficienza della rete comunale; l’efficientamento dell’illuminazione pubblica; l’installazione di valvole termostatiche per ottimizzare il riscaldamento a scuola; l’acquisto delle panchine intelligenti a pannelli solari che ricaricano il cellulare. Ha inoltre installato i compattatori per i rifiuti differenziati in ogni frazione e nel caopoluogo. Importanti risultati sono stati raggiunti con il porta a porta che ha fatto salire la percentuale di differenziata al 70%.

Monterotondo Marittimo è un Comune plastic free attento all’educazione dei giovani sulle buone pratiche: ha acquistato stazioni ecologiche per insegnare la differenziata a scuola e ha aderito al progetto Puliamo il mondo. Sempre a scuola il Comune ha installato i fontanelli filtra acqua e distribuito agli studenti le borracce di acquedotto del Fiora per disincentivare l’uso di bottiglie di plastica. Con lo stesso obiettivo sono state installate le case dell’acqua nel capoluogo e in tutte le frazioni. E da luglio 2019 sono in funzione le fototrappole per vigilare sul conferimento dei rifiuti.

La mobilità elettrica è la scelta per il futuro: sono già state installate le colonnine per la ricarica di mezzi elettrici e il Comune ha acquistato l’auto elettrica. Nei prossimi mesi sarà realizzato il progetto Bicigrill, con una stazione di ricarica per le bici elettriche, l’attivazione di un sistema di noleggio e la promozione dei sentieri per i biker.

Commenti