Un intero magazzino di fuochi artificiali illegali scoperto in Maremma: ce n’erano 50mila

MANCIANO – Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione svolta dalla Guardia di Finanza in materia di sicurezza dei prodotti, che nel periodo delle festività natalizie e di fine d’anno si orienta in maniera particolare a contrastare la produzione, la commercializzazione nonché l’uso di fuochi artificiali illegali, la Tenenza di Orbetello ha sequestrato a Manciano oltre 4.800 confezioni di materiale pirotecnico, contenenti complessivamente circa 50.000 congegni, ad un negoziante operante nella provincia dal 2017 che li deteneva illegalmente nel magazzino adiacente al negozio.

L’imprenditore cinese, con regolare permesso di soggiorno, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per aver detenuto e posto in vendita prodotti industriali con segni mendaci, nonché sanzionato amministrativamente per violazione del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, Decreto del Ministro dell’Interno del 9 agosto 2011, in relazione all‘illecito deposito di artifici e minuta vendita.

I “botti” di capodanno illegali ritirati dal mercato (petardi, razzi, girandole, mortaretti), erano accatastati presso il magazzino della ditta senza rispettare i consueti requisiti di sicurezza previsti dalla normativa ministeriale in materia di prodotti contenenti massa esplodente, che stabilisce che la detenzione debba avvenire secondo particolari cautele; una situazione, quella constatata dei militari, potenzialmente molto rischiosa per l’incolumità propria ed altrui.

Per oltre 40.000 prodotti è stata rilevata la mancanza della marcatura “CE”, che costituisce condizione necessaria per poter porre un articolo pirotecnico in libera vendita; è appunto, il marchio “CE” che conferisce ai prodotti immessi in consumo nell’ambito della Comunità, la garanzia per il consumatore di conformità agli standard di sicurezza.

Il sequestro penale operato dalle fiamme gialle orbetellane, rientra nelle consuete attività di contrasto che, in occasione delle festività natalizie e di fine anno, vengono intensificate dal Corpo ed è l’occasione per richiamare l’attenzione della popolazione a prestare particolare attenzione a non utilizzare prodotti esplodenti privi dei requisiti minimi di sicurezza che pongono a grave rischio l’incolumità propria nonché altrui e sono spesso causa di gravi lesioni e menomazioni che sempre più di frequente colpiscono i giovani.

Commenti