Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Benini sull’inceneritore: «Storica sentenza che accoglie le preoccupazioni di tutti»

Più informazioni su

FOLLONICA – Il sindaco di Follonica, Andrea Benini commenta la sentenza numero 980/19 sull’inceneritore di Scarlino.

“Quella emessa ieri dal tribunale di Grosseto – spiega Andrea Benini, sindaco di Follonica – è una sentenza storica che accoglie le preoccupazioni di tutti, convogliate in una azione legale collettiva organizzata già nel 2013 e finalizzata a chiedere accertamenti sulla pericolosità dell’impianto. E la sentenza certifica proprio che l’impianto di Scarlino è pericoloso, produce immissioni dannose per la salute a causa di una tecnologia di combustione, e per questo lo rende fuorilegge , potenzialmente idoneo a provocare immissione di diossine nell’ambiente, con rischi devastanti sulla popolazione”.

“Un impegno duro – insiste Benini – a tratti drammatico specialmente per le criticità legate ai dipendenti dell’azienda, ma sempre in una opposizione ferma e nel merito , come dimostrato nelle sentenze del Tar del Consiglio di Stato. Per un sindaco, per una amministrazione, prima di tutto viene la tutela della salute delle persone, e su questo punto non abbiamo mai ceduto e ci siamo mossi con coerenza e attenzione, impegnandoci nei confronti della città, combattendo contro un impianto con un impatto devastante sul territorio e sulla vita”.

“Vorrei ringraziare – conclude il sindaco di Follonica –  chi ha condotto la class action con dedizione e competenza. Da parte nostra , come abbiamo sempre fatto, continueremo con il nostro impegno anche in altre sedi e in particolare alla Regione Toscana, perché ponga la parola fine , senza trascinare ulteriormente una situazione inaccettabile per il nostro territorio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.