Tributi: al via il nuovo Regolamento delle entrate comunali. Tutte le novità

Più informazioni su

FOLLONICA – Ieri, in Consiglio comunale, l’assessore Francesco Ciompi ha presentato il nuovo Regolamento generale delle entrate comunali.

Il decreto legislativo 446/1997, che riconosce autonomia finanziaria normativa al Comune, attribuisce il potere di autodeterminarsi e regolamentare le proprie entrate nel rispetto delle esigenze di semplificazione degli adempimenti dei contribuenti, ed è proprio la semplificazione, l’attenzione e la tutela dei cittadini il motivo che ha portato l’amministrazione Benini all’approvazione del nuovo Regolamento, che aveva avuto la sua ultima modifica nel 2010.

Tre i punti cardine del nuovo regolamento, il primo dei quali riguarda la rimodulazione della dilazione di pagamento, con l’inserimento di nuove forme di garanzia e la possibilità di una maggiore suddivisione di rate, anche a seguito della valutazione di nuovi elementi comprovanti difficoltà economiche. In aggiunta, il regolamento offre anche la possibilità di concedere la rateazione anche in caso di notifica di ingiunzione fiscale, purché in questo caso non siano iniziate le procedure esecutive di riscossione coattiva del credito.

Altro punto importante è l’introduzione dell’istituto della compensazione, che consente al cittadino che ha pagato in eccesso di recuperare il credito immediatamente stornandolo dal pagamento successivo, dopo averne avuto autorizzazione: in questo caso si tratta, per esempio, di credito Imu da compensarsi sulla Tasi e viceversa, ma anche di credito Iva/Irpef da compensarsi sulla Imu, Tasi o Tari. Tale possibilità non preclude, comunque, l’attività di accertamento dell’ufficio sulle posizioni oggetto di compensazione.

La terza novità riguarda l’introduzione di due nuovi istituti, il reclamo e la mediazione, come misura deflattiva del contenzioso tributario. Questo implica la possibilità di instaurare un dialogo con il contribuente ed esaminare ulteriori documenti, non necessariamente in possesso dell’Ente, che potrebbero modificare e rimodulare gli avvisi di accertamento.

“Novità importanti – dice l’assessore Francesco Ciompi – che guardano con un occhio attento il cittadino e alle sue richieste, anche rimodulando le scadenze e le rate, cercando di intervenire su criticità oggettive che spesso ingolfano chi in realtà vorrebbe pagare in modo corretto, pur trovandosi in situazioni difficili. Siamo soddisfatti di questo nuovo Regolamento, che si trova perfettamente in sintonia con i nostri tempi e con le difficoltà alle quali purtroppo molti contribuenti sono esposti. L’amministrazione è la rappresentazione dei cittadini, per i quali amministra il bene pubblico e in cambio offre servizi, e questo è sicuramente un servizio importante del quale potranno usufruire i contribuenti follonichesi e del quale ne avrà vantaggio tutta la collettività, dando modo di pagare i tributi correttamente ma anche adeguatamente alle singole situazioni finanziarie eventualmente sopravvenute”.

Per approfondimenti e informazioni rivolgersi all’ufficio tributi.

Più informazioni su

Commenti